Sarri Juve, tradizione italiana in panchina: un solo straniero negli ultimi 45 anni

Sarri Juve, tradizione italiana in panchina: un solo straniero negli ultimi 45 anni
© foto www.imagephotoagency.it

Sarri Juve, prosegue la tradizione italiana in panchina per il club bianconero: un solo tecnico straniero dal 1974 ad oggi

Una scelta di rottura, sotto tanti punti di vista. Ma anche di continuità, per certi versi. Perché la decisione della Juventus di affidare la panchina a Maurizio Sarri per le prossime tre stagioni è decisamente in linea con la tradizione italiana portata avanti dal club bianconero. E toscana in particolare, sulla scia dei trionfi raccolti da Lippi prima ed Allegri poi. Dopo Trapattoni, i due allenatori più vincenti della storia della Vecchia Signora.

In una sola occasione dal 1974 ad oggi, infatti, la Juventus ha avuto in panchina un tecnico straniero. E mai se si limita l’analisi alla Serie A, perché la casistica fa riferimento all’annata post-Calciopoli trascorsa in B. Con Didier Deschamps in panchina. Prima di lui l’ultimo straniero, addirittura, era stato il ceco Vycpalek dal 1971 al 1974.