Sassuolo, Carnevali: «Berardi e Politano le nostre bandiere»

Iscriviti
carnevali, sassuolo
© foto Calcionews24

Il direttore generale del Sassuolo Giovanni Carnevali ha parlato ai microfoni di Radio Rai della situazione della squadra e dei gioielli a disposizione del mister Iachini, in particolare Berardi e Politano

Salvezza ampiamente raggiunta dopo un precedente periodo di appannamento e grande prestazione lo scorso sabato nel match contro l’Inter a San Siro: il Sassuolo si dimostra una piccola realtà solida capace di scatenarsi quando arriva in terra meneghina e ammazza-big. La sconfitta interna per 2-1 contro la compagine emiliana costringe infatti gli uomini di Spalletti a giocarsi il quarto posto contro la Lazio nel match diretto dell’ultima giornata di Serie A.

Il direttore generale del Sassuolo Giovanni Carnevali è stato intervistato dai colleghi di Radio Rai dove ha parlato dell’organico della squadra, ponendo l’attenzione sui due gioielli della rosa a disposizione dell’allenatore, Domenico Berardi e Matteo Politano. I due attaccanti di Iachini sono stati i grandi protagonisti della vittoria sui nerazzurri, mettendo ciascuno a segno una rete. Il dg dei neroverdi ha espresso il suo desiderio di vedere Berardi come una bandiera del club, nonostante in questa stagione non si sia espresso ai suoi massimi livelli. Forte della volontà del calciatore di rimanere volentieri nel club emiliano, il massimo dirigente non ha nascosto il suo desiderio di vederlo vestire la maglia del Sassuolo per il resto della sua carriera. Discorso diverso per Matteo Politano, in quanto il bomber 25enne originario di Roma è stato richiesto da numerosi club nella sessione invernale di calciomercato (in particolare il Napoli). Carnevali ha voluto porre l’attenzione sulla crescita esponenziale del ragazzo in quest’ultima annata e che sia normale che club dal forte appeal si interessano a elementi di quel calibro.