Connettiti con noi

News

Serie A, i possibili protagonisti della 22ª giornata

Pubblicato

su

Possibili protagonisti Serie A

Comincia questa sera il 3° turno del girone di ritorno del campionato: i possibili protagonisti della 22ª giornata di Serie A

Il campionato di Serie A procede senza soste a ritmo spedito con le gare della 22ª giornata, che si giocheranno da venerdì 12 febbraio a lunedì 15 con il Monday Night. Il calendario propone già al venerdì sera un interessante antipasto con la sfida fra il Bologna di Sinisa Mihajlovic e il Benevento di Pippo Inzaghi che mette in palio importanti punti in chiave salvezza. Interessante anche il menù del sabato, con un altro scontro salvezza, Torino-Genoa, nel primo pomeriggio, ad aprire la giornata di gare e i due big match della serata. Alle 18 l’attesa sfida fra il Napoli di Gennaro Gattuso e la Juventus di Andrea Pirlo, che potrebbe portare a conseguenze importanti per la panchina partenopea nel caso in cui dovesse arrivare un risultato negativo. In prima serata l’impegno del Milan capolista di Stefano Pioli, atteso in trasferta al difficile confronto del Picco con il sorprendente Spezia di Vincenzo Italiano. La domenica si apre alle 12.30 con il lunch match fra Roma e Udinese, mentre nel pomeriggio sfida cruciale per il Cagliari di Di Francesco, alla disperata ricerca di punti scacciacrisi contro un’Atalanta di Gian Piero Gasperini a caccia di una vittoria esterna che potrebbe proiettarla a ridosso della zona Champions. Sempre nel pomeriggio domenicale, la Sampdoria di Ranieri se la vedrà in casa con la Fiorentina di Prandelli, mentre alle 18 il Crotone di Giovanni Stroppa chiede strada allo Scida al Sassuolo di Roberto De Zerbi, in calo nelle ultime settimane, per tenere accese le speranze salvezza. Ma il piatto forte è alla sera con il posticipo fra l’Inter di Antonio Conte e la Lazio di Simone Inzaghi. Si gioca però anche il lunedì sera, con il posticipo Verona-Parma. Ma vediamo i possibili protagonisti della 22ª giornata di Serie A:

PIOTR ZIELINSKI, NAPOLI-JUVENTUS

Il centrocampista polacco può essere la chiave in grado di spostare l’ago della bilancia a metà campo nell’atteso confronto fra partenopei e bianconeri. Probabile il suo impiego sulla linea dei trequartisti per esercitare un pressing alto sui portatori di palla dei piemontesi e in particolare su Bonucci, che di solito ama impostare il gioco dal basso. Giocatore fisico e di grandi mezzi atletici, Zielinski ha già segnato 4 goal e fornito 3 assist finora in campionato, giocando finora 18 gare, e potrebbe creare seri problemi fra le linee alla formazione bianconera. Pirlo sarà chiamato a trovare le giuste contromisure tattiche, anche per evitare che l’ex empolese possa rendersi pericoloso con le sue temibili conclusioni dalla distanza.

ANTE REBIC, SPEZIA-MILAN

L’attaccante croato non è certo del posto da titolare questo fine settimana, visto che Pioli potrebbe inizialmente preferirgli Rafael Leão, ma ha già dimostrato nelle ultime settimane di essere in grande crescita dopo una prima parte di stagione condizionata dalla positività al Covid-19, dalla quale l’ex Eintracht Francoforte ci ha messo un po’ a riprendersi. Anche se impiegato a gara in corso, dunque, la punta potrebbe far valere la rinnovata sicurezza nei propri mezzi e dare un contributo fondamentale alla causa rossonera, in una trasferta come quella del Picco che si annuncia irta di insidie per la formazione milanese. Quattro goal e 3 assist finora in campionato per Rebic, che proverà a rimpinguare il suo bottino già a partire dalla partita fuoricasa con i liguri.

ACHRAF HAKIMI, INTER-LAZIO

Soprattutto nel caso in cui il Milan dovesse battere lo Spezia, l’Inter di Antonio Conte non potrà permettersi passi falsi nel big match contro la Lazio. Un giocatore chiave sarà sicuramente l’ala Achraf Hakimi, che con la sua velocità e le sue incursioni in fase di possesso palla potrebbe fare la differenza sulla corsia di destra, portandosi al tiro oppure crossando per i compagni. Il marocchino ex Borussia Dortmund ha già dimostrato di poter essere fondamentale per i suoi, soprattutto in fase di possesso palla, quando riesce a sprigionare la forza che ha nelle gambe per seminare i difensori avversari e costruire palle-gol. I possibili protagonisti della 22ª giornata: finora 6 reti e 4 assist per il nerazzurro, che la Lazio dovrà assicurarsi di controllare bene se non vorrà uscire dal big match con le ossa rotte.

Advertisement