Connettiti con noi

Calcio italiano

Serie B, Inzaghi sa come si fa. Nuova frenata Parma, si rivede il Pisa

Pubblicato

su

Inzaghi

Serie B, il Parma continua a deludere. Il Brescia si conferma la capolista del campionato cadetto. Torna al successo il Pisa. Il derby al Monza

Il Brescia sbanca il Menti di Vicenza, non senza fatica, e si conferma nuova capolista della Serie B. Inzaghi, che ha già vinto il campionato cadetto, sa come si fa. E con il Brescia continua a stupire. Ritmo martellante quello delle Rondinelle, che si sono imposte con il punteggio di 2-3, grazie anche a un super Leris, ex Sampdoria, che sta disputando un ottimo campionato. Vittoria per 2-3 con Palacio e la doppietta di Bertagnoli, alla prima doppietta in carriera ed ennesima scommessa del presidente Cellino. Al secondo posto risale il Pisa, che ha trovato nuovamente la vittoria dopo un lungo digiuno: contro il Benevento basta un gol di Cohen, al 7′. Crisi interrotta? Frosinone e Lecce, in uno dei big match di giornata, non sono andate oltre lo 0-0 ma grande agonismo e lotta allo Stirpe, tra due delle migliori squadre del campionato. Ciociari e salentini non hanno approfittato del passo falso interno della Reggina, sconfitta per 1-2 dalla Cremonese: Buonaiuto e Gaetano in 7 minuti hanno ribaltato il vantaggio amaranto siglato da Montalto. Cremonese a quota 22, proprio insieme a Reggina e Frosinone.

Il Monza riprende quota, sprofondo Pordenone e Vicenza

A quota 21 appaiate Ascoli e Monza. Risale, ‘zitto zitto’, il Monza di Galliani e Berlusconi. Grandi emozioni nel derby contro il Como, vinto per 3-2 dalla squadra di Stroppa: decisiva la rete di Machin al minuto 88. Successo di misura, in trasferta, per l’Ascoli: marchigiani corsari in casa del Pordenone con la rete di Salvi al 41′. Altro giro, altra coppia. Perugia a quota 20 grazie al 2-0 sul Crotone, raggiunto dal Cittadella, fermato però sull’1-1 in casa della Ternana (ancora in gol Partipilo). Il Parma invece continua ad annaspare. La formazione di Maresca è stata fermata sull’1-1, al Tardini, dal Cosenza: prima la rete di Juric, poi il pari di Tiritiello a rovinare la festa per la ‘vecchia maglia’ di Gigi Buffon. E a proposito di feste rovinate. Non è bastato l’esordio di Giuseppe Rossi alla SPAL: ko 2-3 contro l’Alessandria in un match spettacolare: 5 gol dal 21′ al 38′ con la rete di Arrighini che risulta decisiva. Gran balzo dei Grigi che si portano a quota 11, unica formazione tra le ultime 5 a muovere, e in maniera pesante anche, la classifica.

CLICCA QUI PER RISULTATI E CLASSIFICA SERIE B DOPO LA TREDICESIMA GIORNATA