Spezia, Meluso: «In questo mercato preferiamo giocatori in prestito»

calciomercato spezia
© foto www.imagephotoagency.it

Il direttore sportivo dello Spezia, Mauro Meluso, ha parlato del mercato del club ligure in conferenza stampa

Mauro Meluso, direttore sportivo dello Spezia, ha parlato del mercato ligure in occasione della conferenza stampa per la presentazione di Mattiello, Piccoli, Marchizza e Rafael. Ecco le sue dichiarazioni:

NUOVI ACQUISTI – «Molte delle nostre sono scelte che abbiamo dovuto affrontare con velocità e qualche operazione abbiamo dovuto accelerarla senza avere tempo di patrimonializzare. Alcuni, come quello di Piccoli, sono prestiti secchi perché privilegiamo il fatto di averli a disposizione subito rispetto all’imbastire una trattativa più complessa. Con Mattiello c’è stata invece questa possibilità, infine Rafael arriva da svincolato. Questo lo dico per esternare in un discorso più ampio su come stiamo affrontando il mercato. Cercando innanzitutto di colmare i vuoti che abbiamo avuto in alcuni ruoli e guardando l’immediato aspetto tecnico. E’ una situazione anomala. Il 20 agosto è finita la scorsa stagione ed in una settimana ci siamo trovati a dover organizzare il futuro. Dovremmo ufficializzare oggi Deiola e Farias, manca solo un iter burocratico da completare. Qualche altro aggiustamento abbiamo in mente con il mister, ci stiamo lavorando. L’attacco? E’ quello che ha bisogno di qualche innesto in più ma confido molto in chi c’è già».

VOCI DI MERCATO – «Djidji? Quando ero a Lecce l’ho trattato, è un calciatore forte ma è degli altri e non parlo dei calciatori degli altri. Verde? Capisco che voi vogliate sapere e far sapere alla piazza, ma io davvero non posso rispondere su calciatori che non sono dello Spezia. Su Nzola invece dico che è un profilo molto apprezzato ma ci sono dinamiche di mercato che non posso rivelare in questo momento . Sono cose che vivo tutti i giorni. Abbiamo fatto tantissime acquisizioni, vedremo strada facendo se si riuscirà a fare anche questa operazione».