STATS – Serie B: la fuga del Parma è durata 9 giornate - Calcio News 24
Connettiti con noi

News

STATS – Serie B: la fuga del Parma è durata 9 giornate

Pubblicato

su

Fabio Pecchia

Serie B, la fuga in testa del Parma è durata solamente nove partite per ora: più che mai aperto il discorso promozione

Il big-match della giornata numero 14 di Serie B si è giocato al Tardini ed è stato un derby avvincente. Parma-Modena si è chiuso in parità, 1-1, con gol ospite di Duca nel primo quarto d’ora e pareggio del subentrante Partipilo al terzo minuto di recupero, dopo che i padroni di casa hanno sciupato anche un penalty con Man. Grande protagonista dell’incontro è stato il portiere dei gialloblu Seculin, premiato da La Gazzetta dello Sport con l’8 in pagella e il seguente giudizio: «Decisivo con tre interventi super, cui si deve aggiungere anche il rigore parato». Proprio il quotidiano milanese fornisce una delle possibili letture della sfida: «Per la squadra di Pecchia si tratta di una frenata: nessun allarme, ci mancherebbe altro. Il Modena, invece, conferma il suo ottimo rendimento in trasferta dove ha ottenuto tre vittorie e quattro pareggi e dimostra che, spesso, l’organizzazione difensiva, la chiusura degli spazi agli avversari e le ripartenze rapide e verticali sono più importanti del possesso-palla». Le statistiche sono tutte favorevoli ai ducali: 62% il possesso palla, per l’appunto; ben il triplo delle conclusioni: 18-6. Addirittura 7-1 sono i tiri indirizzati nello specchio, a confermare il valore di Benedyczak e compagni e, al contrario, la capacità degli ospiti di ottenere il massimo dal poco che hanno prodotto dal punto di vista offensivo.

Interessante è anche il dato dei falli: il Modena ne ha effettuati molti (16), il Parma solo 9, eppure ha rimediato più cartellini gialli (3-2).
Se Pecchia può essere soddisfatto per la dimostrazione anche di orgoglio dei suoi, che non hanno minimamente accettato l’idea di perdere la partita, un po’ lo si deve anche all’idea che raccogliere zero punti avrebbe determinato il sorpasso in classifica ad opera del Venezia, trionfante a Bari con un rotondo 3-0. Il pareggio in extremis consegna adesso un tandem al vertice e pone fine alla fuga degli emiliani, che sembravano a un certo punto essersi guadagnati il titolo di favoritissimi. L’allungo si era registrato ben 9 giornate fa, alla quinta, con l’eclatante 5-0 sul campo del Catanzaro. Il massimo vantaggio è stato di 5 lunghezze. Un solco colmato nelle ultime due gare, dove la capolista ha raccolto solo un pareggio. Dalla prossima giornata inizia un nuovo campionato per il Parma e anche per tutti coloro che si sentono la forza di farsi sotto.