Connettiti con noi

Calcio Estero

Super League, Adani: «Più sali in alto più rimane la puzza di m***a»

Pubblicato

su

Lele Adani commenta la notizia dell’ufficialità della Super League: ecco le dichiarazioni dell’ex difensore che pensa anche al calcio dilettantistico

Lele Adani, in diretta Twitch alla Bobo TV, commenta la notizia della Super League.

«Il senso del calcio è rivelato nella tutela del territorio. Parliamo della differenza tra Manchester United, Atalanta e Nottingham Forest… ma il calcio di provincia, chi lo tutela? Io dopo che ho smesso in Serie A sono tornato alla Sanmartinese, il club in cui ho inziato ed era il mio sogno e il mio allenatore era l’amico di sempre, quello con cui giocavo sempre. Ora dove sarà il sogno? Abbiamo ricevuto una grande risposta dalla gente, arrabbiata o vogliosa di capire. Cosa abbiamo dimostrato? Quanto sia grande l’amore per il calcio. Nessuno dei potenti potrà fermare l’amore che contraddistingue lo sport più bello del mondo. Non tutti la pensano così, che sia Fifa, Uefa, Superlega, io chiedo una cosa: quel territorio come lo rispettate? Io parlai di come il calcio dilettantistico era morto dopo il primo lockdown a causa delle leghe più altre… la Serie A l’hanno fatta ripartire per interesse. Io sono d’accordo, ma perchè non è stato dato il 5% ai dilettanti?. Volete fare la Superlega, la Serie A chiede il responso di questo. Non volete preservare il territorio? Elargite almeno l’1%. Più sali in alto più rimane la puzza di m***a»

Advertisement