Come vedere Svezia-Svizzera in streaming e in diretta tv

Svezia-Svizzera, ottavi di finale Mondiali Russia 2018: le informazioni per vedere la partita in diretta ed in streaming, probabili formazioni, precedenti e curiosità

Svezia-Svizzera è la partita valida per gli ottavi di finale dei Mondiali di Russia 2018: la gara è in programma per martedì 3 luglio 2018 alle 16 (ora italiana) presso lo Stadio di San Pietroburgo, nella Russia settentrionale, a due passi proprio dalla Svezia e dal Mar Baltico. Una partita che è un inedito totale a livello di calcio internazionale che conta: le due selezioni si giocheranno per la prima volta contro l’accesso ai quarti di un Mondiale dove ad attenderle ci sarà la vincente dell’incontro (previsto alla sera) tra Colombia ed Inghilterra. Da un lato la Svezia ammazza-grandi guidata da Jan Andersson, giunta prima per differenza reti nel gruppo F con sei punti davanti ad avversarie del calibro di Messico, Corea del Sud e soprattutto Germania. Dall’altra invece la solida Svizzera allenata dall’ex laziale Vladimir Petkovic, seconda nel gruppo E con cinque punti alle spalle del Brasile primo e davanti a Serbia e Costa Rica. Diamo un’occhiata a tutte le informazioni preliminari del match e quelle relative a come e dove vedere la gara in streaming ed in diretta tv.

Svezia-Svizzera verrà trasmessa a partire dalle ore 16 in diretta in chiaro sulle frequenze di Canale 5 (anche in HD al canale 505 del digitale terrestre) e su quelle di Mediaset Extra (canale 34 del digitale terrestre, 534 in HD) con il commento irriverente della Gialappa’s Band, ma non solo. La gara potrà essere infatti seguita anche in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOs, Android e Windows Mobile direttamente dal sito di Mediaset ed in radio sulle frequenze di Radio 1. Ricordiamo inoltre che la partita sarà disponibile in diretta testuale live sul nostro sito con ampio pre-partita, quindi sintesi, pagelle ed approfondimenti alla fine. Ecco la lista di siti per vedere le partite in diretta: Stream HD Calcio.


Svezia-Svizzera: probabili formazioni

QUI SVEZIA – Quasi impossibile che Andersson deroghi dal roccioso 4-4-2 visto in azione praticamente quasi sempre in questo Mondiale e nell’ultimo biennio – spareggio contro l’Italia compreso – nella gran parte dei match decisivi. Rispetto alla vittoria incredibile di mercoledì scorso contro il Messico (0-3) che ha permesso agli svedesi di chiudere alla grande il proprio raggruppamento al primo posto, tuttavia, una novità ci sarà: fuori a centrocampo Sebastian Larsson, squalificato per somma di ammonizioni, dentro con ogni probabilità al suo posto il genoano Oscar Hilijemark al fianco dell’ex cagliaritano Albin Ekdal. In difesa, al contrario, nessuna novità: confermato Robin Olsen in porta alle spalle del duo centrale composto da Victor Lindelof e dal difensore-bomber Andreas Granqvist, vero uomo in più della Svezia a questi Mondiali, con Mikael Lustig a destra e Ludwig Augustinsson a sinistra. A centrocampo, al dei cambi obbligati in mezzo, ci saranno anche Viktor Claesson largo a destra ed Emil Forsberg sul lato opposto. Pure in attacco nessuna sorpresa annunciata, con il duo collaudatissimo formato da Marcus Berg ed il gigante Ola Toivonen pronto a raccogliere palloni in area.

QUI SVIZZERA – Anche Petkovic dovrebbe confermare il 4-2-3-1 di impianto più che altro offensivo già visto nella fase a gruppi finora. Gli elvetici però non potranno contare di sicuro almeno su di un paio di uomini chiave: l’ex juventino Stephan Lichtsteiner, che dal 2008 ad oggi in nazionale in un grande torneo ha saltato soltanto venticinque minuti su ben millecinquecentonovanta giocati, e Fabian Schar. I due, out per squalifica (somma di ammonizioni), saranno dunque rimpiazzati rispettivamente da Nico Elvedi sulla fascia destra e da Johan Djourou al centro. Per il resto, in difesa, zero sorprese con Manuel Akanji confermato come centrale ed il milanista Ricardo Rodriguez a sinistra. Davanti alla difesa ci saranno ancora Granit Xhaka e Valon Behrami, così come sulla trequarti non ci sarà alcuna modifica rispetto a quanto visto mercoledì scorso nel pareggio contro Costa Rica (2-2): a destra confermatissimo Xherdan Shaqiri, così come Blerim Dzemaili al centro, mentre sulla sinistra presente ancora Breel Embolo che di fatto aveva rilevato Steven Zuber, presente nelle prime due partite del Mondiale svizzero ed in gol col Brasile. In attacco, unica punta, ancora Mario Gavranovic che a sua volta aveva preso mercoledì il posto dell’inconsistente Haris Seferovic.

PROBABILE FORMAZIONE SVEZIA (4-4-2) – Olsen; Lustig, Lindelof, Granqvist, Augustinsson; Claesson, Hiljemark, Ekdal, Forsberg; Berg, Toivonen. Allenatore: Andersson
PROBABILE FORMAZIONE SVIZZERA (4-2-3-1) – Sommer; Elvedi, Djourou, Akanji, Rodriguez; Behrami, Xhaka; Shaqiri, Dzemaili, Embolo; Gavranovic. Allenatore: Petkovic

svizzera mondiali 2018


Svezia-Svizzera: statistiche e curiosità

  • 28 – Ventotto gli incontri in totale sin qui disputati nella loro storia tra Svezia e Svizzera, ma questo sarà il primo in un grande torneo tra Mondiali ed Europei
  • 3 – La Svezia contro la Svizzera non perde da tre partite di fila (una vittoria e due pareggi): l’ultimo precedente è del marzo 2002 (1-1). L’ultima vittoria elvetica contro gli svedesi è addirittura dell’ottobre 1994 a Berna (qualificazioni ad EURO 1996): 4-2
  • 1 – Dopo il secondo posto dei Mondiali di casa del lontano 1958, la Svezia ha superato una sola volta lo scoglio degli ottavi di finale: nel 1994, quando arrivò terza
  • 11 – La Svezia, al di fuori dell’edizione casalinga del 1958, non ha mai vinto due partite di fila ad un Mondiale: sono undici edizioni di fila – compresa quella in corso – che l’impresa cioè non riesce
  • 49 – La Svezia contro la Svizzera disputerà la sua cinquantesima partita in Coppa del Mondo (attualmente sono quarantanove): è l’undicesima nazionale che potrà fregiarsi di tale traguardo ed è la seconda nazionale dopo il Messico (a quota cinquantasette) ad esserci arrivata senza però mai aver vinto il trofeo
  • 3 – L’ultima volta in cui la Svizzera è arrivata ai quarti di finale di un Mondiale era l’edizione di casa del 1954: da allora la nazionale elvetica è arrivata al traguardo degli ottavi soltanto in tre occasioni (1994, 2006 e 2014) senza però mai segnare un gol
  • 1 – La Svizzera ha perso una sola partita delle ultime venticinque giocate: contro il Portogallo lo scorso ottobre nella fase di qualificazione ai Mondiali (0-2). Per il resto ben diciassette vittorie e sette pareggi
  • 11 – Ben undici dei quattordici gol segnati dalla Svizzera ai Mondiali sono arrivati nei secondi tempi, compresi quattro dei cinque segnati in questa edizione
  • 21 – Forsberg e Berg da soli hanno realizzato ventuno dei trentasette tiri in porta della Svezia ai Mondiali finora, ovvero il cinquantasette per cento del totale… senza però mai segnare
  • 25 – Lichtsteiner, come già accennato, non giocherà per squalifica contro la Svezia: dei millecinquecentonovanta minuti totali giocatori dalla Svizzera tra Europei e Mondiali dal 2008 ad oggi, l’ex Juve ne aveva saltati soltanto venticinque!
  • 1 – Dalla qualificazione svizzera ai quarti del Mondiale 1954 ad oggi, un solo giocatore elvetico è riuscito a segnare nella fase eliminazione di un grande torneo (Europei o Mondiali): Shaqiri contro la Polonia ad EURO 2016 (1-1, vittoria polacca 4-5 dcr)

Svezia-Svizzera: l’arbitro del match

Svezia-Svizzera sarà arbitrata dallo sloveno Damir Skomina, 41 anni, al primo Mondiale in assoluto in carriera dopo i tagli finali nel 2010 e nel 2014. Skomina in Russia ha già diretto due partite nella fase a gironi: Colombia-Giappone 1-2 ed Inghilterra-Belgio 0-1. Il fischietto sloveno può vantare precedenti sia con la Svezia che con la Svizzera: con la nazionale scandinava tre le partite arbitrate a livello professionistico in passato, ovvero Irlanda-Svezia 1-2, qualificazione ai Mondiali del 2014 nel settembre 2013, Svezia-Inghilterra 2-3 nella fase a gruppi di EURO 2012 ed Ungheria-Svezia 2-1, qualificazioni ad EURO 2012, nel settembre 2011, con un bilancio di una vittoria e due sconfitte svedesi. Con gli elvetici invece due i precedenti: nella fase a gironi di EURO 2016 (Svizzera-Francia 0-0) ed Inghilterra-Svizzera (2-2), qualificazioni ad EURO 2012 nel giugno 2011, con un bilancio di due pareggi svizzeri.