Milan, dalla Francia: colpo Thauvin, affare quasi concluso? L’agente smentisce

Milan, dalla Francia: colpo Thauvin, affare quasi concluso? L’agente smentisce
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan sarebbe a un passo da Florian Thauvin: per l’attaccante francese 30/40 milioni di euro al Marsiglia, ma è possibile anche l’inserimento di una contropartita come André Silva

Dopo le indiscrezioni delle settimane passate, arrivano molto più che conferme dalla Francia del possibile acquisto da parte del Milan di Florian Thauvin: l’esterno francese dell’Olympique Marsiglia, scrive stamane l’eminente France Football, sarebbe di fatto a un passo dalla firma con i rossoneri a partire dalla prossima stagione. Secondo le indiscrezioni per il giocatore classe 1993, campione del mondo con la Francia lo scorso anno, ci sarebbe ormai un accordo quasi definitivo di massima tra Milan e Marsiglia: Thauvin, che ha un contratto in scadenza nel 2021, non avrebbe firmato il rinnovo, inducendo dunque l’OM a trattare la cessione a prezzo scontato con i rossoneri, alla ricerca a loro volta ormai da mesi di un’ala.

Il prezzo fissato per la cessione del giocatore transalpino dovrebbe aggirarsi intorno ai 30/40 milioni di euro: una cifra che il Milan intende mettere insieme tramite la qualificazione alla Champions League o con la cessione di uno dei suoi giocatori (Suso l’indiziato principale ad oggi). L’altra possibilità, riferiscono le ultime, è che i rossoneri inseriscano nell’ambito dell’operazione una contropartita quasi alla pari: si tratterebbe di André Silva, giocatore al momento in prestito al Siviglia su cui pende un diritto di riscatto da 35 milioni di euro che potrebbe però non essere esercitato. Il portoghese sarebbe dunque il sostituto al Marsiglia a questo punto di Mario Balotelli, in scadenza di contratto proprio al termine della stagione.

Jean-Pierre Bernes, agente di Florian Thauvin, ha smentito categoricamente ai microfoni di Le Phocéen l’indiscrezione sull’accordo tra il suo assistito e il Milan: «Siamo solo ad aprile e non bisogna pensare a queste voci che sono sciocchezze. Non c’è nulla con il Milan e non c’è nulla con i club di Serie A. E’ presto per dare credito a questi rumors anche perché i grandi club italiani lavorano in assoluta segretezza e il Milan deve pensare ai suoi problemi prima di concludere acquisti per il prossimo anno».