Torino, Antenucci: “Catania, io voglio restare qui”

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo Alessandro Sgrigna, anche Mirco Antenucci prende atto della squalifica di tre giornate inflitta a Rolando Bianchi, ma l’ex calciatore del Catania ha ammesso che il Torino resta competitivo anche senza il proprio capitano e guarda avanti. Antenucci ammette di trovarsi bene sulla fascia e non denigra il ruolo affidatogli da Giampiero Ventura. Rispetto all’assenza di Bianchi, la punta spiega a “La Stampa”: “Rolly è un punto di riferimento, ma non dobbiamo cadere nell’errore di piangerci addosso, sarebbe peggio. Rimbocchiamoci le maniche, ma forti del fatto che anche senza di lui in passato abbiamo fatto bene”. Sulla promozione in A: “Se ci penso? Sarei bugiardo se dicessi di no, nella mia carriera l’ho fatta solo due volte con il Catania, ma a spezzoni. Non mi hanno mai dato l’opportunità  di potermi esprimere. Sarebbe bello poterla disputare con il Toro, ma la strada è ancora lunga”. Al Catania, che detiene la compartecipazione del suo cartellino, spiega: “Sto bene a Torino, spero di rimanere qui. Amo questo club e la città . Vivo in centro, adoro le lunghe passeggiate. E mi piace anche il cielo grigio. Infine sono ambizioso, molto. à? la base per il nostro lavoro”.