Genoa, Juric: «Mi aspettavo di più. Pellegri? Un regalo»

Genoa, Juric: «Mi aspettavo di più. Pellegri? Un regalo»
© foto www.imagephotoagency.it

Ivan Juric, tecnico del Genoa, passa in rassegna i temi emersi nel corso della sconfitta contro il Torino

Il gol di Andrea Belotti al 49′ ha condannato il Genoa di Juric alla sconfitta per 1 – 0 nell’ultima partita del 2016 calcistico. L’allenatore croato ha tratteggiato così i contorni della sfida ai microfoni di Premium Sport: «Quando batti 15 calci d’angoli e 7-8 calci di punizione è normale aspettarsi qualcosa di più: non siamo riusciti a fare gol». Poi ancora sul recordman Pellegri, esordiente in A all’età di 15 anni e 280 giorni: «Pietro? E’ un regalo per il settore giovanile, ma voglio che lavori duro come sta facendo: in un paio di anni può fare bene. E’ una punta centrale che ha margini di miglioramento enormi, sta crescendo molto e siamo fiduciosi» dichiara ancora la guida tecnica dei liguri, accendendo le luci sulla stella dell’academy.
TORINO – GENOA: JURIC DIXIT – All’allenatore del Grifone non è andato giù il comportamento degli addetti al campo presenti allo stadio Grande Torino ed esterna ancora, non risparmiando critiche ai torinesi: «
Raccattapalle? Neanche in Interregionale succede ciò, hanno adottato un comportamento vergognoso: non si può fare così, non è giusto» conclude non nascondendo affatto l’amarezza per quanto accaduto.