Ts: Milan, Taechaubol “chiama” Montella

© foto www.imagephotoagency.it

Già partiti i sondaggi con l’attuale allenatore della Fiorentina

Nove giornate di campionato separano il Milan da una rivoluzione epocale. Quella tecnica potrebbe anticipare quella societaria: secondo Tuttosport, non è da escludere che la scelta del nuovo allenatore sia concordata dai nuovi proprietari con Silvio Berlusconi e Adriano Galliani. Quest’ultimo tra l’altro dovrebbe rimanere al suo posto almeno per una stagione. Pare che Bee Taechaubol abbia cominciato già a fare dei sondaggi con alcuni allenatori ed in particolare con Vincenzo Montella. Ha le idee chiare il broker thailandese, che dopo Pasqua potrebbe incontrare Berlusconi: vuole rilevare subito il 20% del club per 195 milioni di euro e arrivare al 60% nel giro di un anno. I capitali potrebbero essere in parte cinesi, pronti a realizzare l’input del governo di Pechino, che vuole imporsi anche nel mondo del calcio.

LA PROPOSTA ALTERNATIVA – Non tutti i tifosi, però, sono convinti circa la cessione del Milan, c’è chi, ad esempio, propone di permettere al popolo rossonero di acquistare le quote della squadra per ripianare il deficit e aprire un nuovo progetto. L’idea è in particolare di Mino Giachino, ex sottosegretario piemontese ai Trasporti nel governo Berlusconi e attuale membro dell’Ufficio di presidenza di Forza Italia, che ha scritto una lettera aperta al presidente: «Con 100 euro a testa si raccoglierebbero 500 milioni di euro di utili dai 5 milioni di tifosi milanisti del nostro Paese. Tu sei l’unico in grado di rilanciare l’economia e il lavoro nel nostro Paese, ma anche di garantire il ritorno del Milan al posto che gli spetta».