Uva chiarisce: «La Uefa non è contraria al VAR ma…»

Iscriviti
tavecchio uva
© foto www.imagephotoagency.it

Intervenuto ai microfoni dell’ Ansa, Michele Uva, direttore generale della Figc e vicepresidente Uefa ha chiarito la posizione della Federazione sul Var

«La Federazione italiana è stata all’avanguardia a introdurre il Var, la Fifa ha deciso di accelerare portandolo ai Mondiali. L’Uefa non è contraria, pensa che sia un percorso di non ritorno. I tempi non saranno brevi. Le partite sono tantissime, 5.000 tra tutte le coppe, ci vorrebbero troppi arbitri e dovrebbero provenire solo dai Paesi che lo usano. È un percorso complesso che richiederà anche investimenti in tecnologie». Così Michele Uva, direttore generale Figc e vice presidente Uefa, sulla questione relativa al VAR. Intervistato dall’Ansa ha spiegato i motivi per cui il massimo organo europeo non ha ancora adottato la tecnologia.