Zeman vs. Juventus: «Scudetti revocati? Non dovrebbero giocare allo Stadium»

Zeman vs. Juventus: «Scudetti revocati? Non dovrebbero giocare allo Stadium»
© foto www.imagephotoagency.it

Zeman vs. Juventus, la storia infinita. Il tecnico del Pescara torna ad attaccare nuovamente i bianconeri sull’antica questione di Calciopoli, poi spiega: «Sono stato penalizzato, mi volevano grandi club»

Il giorno in cui di Calciopoli e Scudetti revocati non si parlerà più, da una parte e dell’altra, forse è ancora lontano. Di certo non smetterà di parlarne mai Zdenek Zeman, uno dei principali accusatori da un ventennio a questa parte e oltre della Juventus. L’attuale allenatore del Pescara è tornato ad attaccare di nuovo i bianconeri oggi, nel corso di una intervista per il Corriere della Sera. L’argomento di cui si parlava nello specifico, questa volta, è relativo alla vecchia disputa sul conteggio degli Scudetti juventini. Sono 35 secondo la società, 33 invece secondo la Federazione, che ne ha revocati due ai bianconeri (uno assegnato all’Inter). Nonostante ciò la Juve continua ad esporre allo Juventus Stadium (ora Allianz Stadium) tutti e 35 i campionati vinti in bella mostra. 35 è un numero ricorrente da quelle parti…

«Una cosa normale sarebbe quella di intervenire e non giocare lì. Da sempre cerco di rispettare le regole e le decisioni degli altri. Quando sono stato squalificato per tre mesi ho accettato senza dire nulla», ha spiegato Zeman nell’intervista odierna.

#Rivisondoli2017 #BiancAzzurri

A post shared by Pescara Calcio Official (@pescaracalcio1936) on

Zeman: «Sono tra gli allenatori più importanti»

Nessun rimorso sulle dichiarazioni del passato più o meno recente (leggi anche: Zeman duro: «Calciopoli ha fatto pulizia, ma non troppa»). Nessun rimpianto riguardo alla sua carriera ben poco vincente, secondo i detrattori. «Ho semplicemente detto che il sistema era sbagliato, ma anche chi la pensava come me si è successivamente schierato dalla parte del sistema – spiega il boemo – . Chiaro che questa faccenda mi abbia penalizzato, ma non me ne pento. Avevo offerte sia dal Real Madrid che dal Barcellona ma ho deciso di prendere altre strade. Mi basta il fatto che France Football mi abbia inserito tra i trenta allenatori più importanti della storia».

L’attacco finale Zeman lo riserva al presidente della Roma James Pallotta. Troppo assente secondo il tecnico del Pescara. Non a caso, per il boemo, Juventus e Napoli sono ancora le favorite per lo Scudetto. Per i bianconeri sarebbe il trentaseiesimo. O forse il trentatreesimo…