Calcioscommesse, Paoloni: “Mi hanno dipinto come un assassino”

3
© foto www.imagephotoagency.it

A 48 ore dall’inizio del processo relativo allo scandalo scommesse messo in piedi dalla Procura di Cremona, il portiere Marco Paoloni, figurante tra i principali indagati della vicenda, ha voluto esternare la propria estraneità  ai fatti: “Mi hanno attribuito cose che non fanno parte della mia persona. Non mi sono mai venduto partite, non ho mai fatto male a nessuno. Mi hanno dipinto come un assassino: Marco Paoloni l’avvelenatore, il truffatore, lo scommettitore, il corrotto. Spero che col tempo possa venir fuori la vera figura di Paoloni, dipinta falsamente”.

Redazione CalcioNews24
Dal 2009 il calcio che vuoi, quando vuoi.
Condividi
Articolo precedente
seedorf-applaude-milan-gennaio-2014-ifaMilan, su Finnbogason c’è anche il Villareal
Prossimo articolo
cn24Lazio, Matuzalem ha chiesto la cessione. Tre squadre sul brasiliano…