Dani Alves e il tweet furioso: «La mia storia sarebbe una gaffe?»

© foto www.imagephotoagency.it

Dani Alves, in questi giorni, sta facendo parlare di sè, tra dichiarazioni su Dybala, Maradona e tweet al veleno

Uno come Dani Alves, terzino atipico che in campo fa ciò che vuole, in questi giorni si sta concedendo la libertà di esserlo anche all’esterno del prato verde, sui social network in particolar modo. L’ex calciatore del Barcellona, dopo aver consigliato a Paulo Dybala di lasciare la Juventus e aver screditato Diego Armando Maradona, ha iniziato la propria battaglia dialettica, sul web, con Premium Sport. Come già accaduto dopo il video di saluto postato da Higuain, e poi prontamente rimosso, quando Dani invitò i giornalisti a fare bene il loro mestiere, è accaduto altrettanto dopo che la redazione ha pubblicato un articolo sulla foto degli scarpini della Champions League 2015, vinta in finale proprio contro la Juventus. Nel pezzo si parla della clamorosa gaffe commessa da Alves, postando uno scatto che non ricorda proprio bei momenti ai bianconeri. Pronta la risposta del terzino: «Ok, la mia storia allora è una gaffe? Che sensazionalisti che sono. Tutto questo è m***a… lasciatemi in pace, c***o».

Qualcuno parla, addirittura, di tweet e dichiarazioni studiati per indurre la Juventus a lasciarlo andare. C’è il Manchester City del suo maestro Pep Guardiola sullo sfondo.

Condividi