Argentina, Mondiale a rischio? Dybala: «Non esiste!»

101
© foto www.imagephotoagency.it

Cade in casa in quel di Cordoba l’Argentina di Paulo Dybala, acclamato a gran voce dagli spalti dell’Estadio Kempes. 0-1 contro il Paraguay: «La gente si aspetta di vedere il Barcellona!»

I 55mila tifosi argentini presenti allo stadio Mario Alberto Kempes di Cordoba hanno richiesto a gran voce l’ingresso in campo dell’attaccante Paulo Dybala, in forza alla Juventus, durante il match perso dall’Argentina per 0-1 contro il Paraguay. L’ingresso in campo della ‘Joya‘ è avvenuto al minuto 58, ma il pubblico dell’Albiceleste ha iniziato a chiamare l’ingresso di Dybala già dopo la prima mezz’ora di gioco con l’Argentina sotto di un gol.

L’ARGENTINA NON E’ IL BARCELLONA – L’ingresso di Dybala, coadiuvato dal compagno di reparto Gonzalo Higuain con cui si ritroverà a Vinovo, non è bastato all’Argentina per rimettere in pari il risultato. Una sconfitta che potrebbe costare cara ma Dybala non vuole assolutamente sentir parlare di una possibile esclusione della Seleccìon al Mondiale 2018 in Russia: «Non abbiamo fatto una grande partita, ma la gente si aspetta che giochiamo come il Barcellona. E’ un momento duro, dobbiamo risalire la china già sin dalle prossime partite e correggere gli errori, siamo molto arrabbiati per questa sconfitta. Non dobbiamo pensare di non qualificarci, una nazionale come la nostra deve partecipare al Mondiale» le parole dell’argentino raccolte nel post-gara da TycSports.

Condividi