Di Francesco: «Mio figlio? Quando è entrato, ho avuto paura»

114
di francesco sassuolo
© foto www.imagephotoagency.it

Eusebio Di Francesco, allenatore del Sassuolo, commenta il pareggio per 1-1 rimediato dai neroverdi in casa del Bologna

Le parole di Eusebio Di Francesco, allenatore del Sassuolo, a “Sky Sport“, al termine della gara del Dall’Ara contro il Bologna: «Ricordiamoci da dove veniamo. Siamo andati a giocare in Europa e siamo tornati giovedì notte. Abbiamo sofferto il Bologna nel primo tempo ma noi nelle uscite, in quello che era il copione tattico preparato, con l’uscita per infortunio di Magnanelli, non abbiamo quello che abbiamo preparato. Nel secondo tempo ho rischiato tutto con il 4-2-4 cercando l’ampiezza e abbiamo fatto bene trovando il pari».

IL COMMENTO – Prosegue l’allenatore neroverde: «Mi piace il Sassuolo dell’ultimo quarto d’ora e vedo che la squadra nonostante i tanti impegni cresce nel finale e non li subisce. E’ un aspetto mentale su cui dobbiamo lavorare e dobbiamo cercare di non subire nei primi 15 minuti. Avevamo preparato qualcosa di diverso ma evidentemente la mia scelta non è stata giusta. Nel secondo tempo modificando con l’assetto tattico nuovo, con gli stessi concetti di gioco. Mio figlio Federico? Avrebbe segnato volentieri quest’oggi. E’ entrato alla fine, è stato bravo in un’occasione allargando la palla per un proprio compagno. Quando è entrato avevo un po’ di paura, temevo nel suo gol alla fine».

Condividi