Icardi, Olè lo spinge verso la convocazione con l’Argentina

65
© foto www.imagephotoagency.it

Mauro Icardi è nato in una terra ricca di bomber, non soffrendo mai i paragoni. Il quotidiano auspica una chiamata in Nazionale per lui

Quando ti chiami Mauro Icardi e a 23 anni sei il capitano dell’Inter, hai poco da chiedere alla dea del calcio Eupalla. O forse una cosa sì: la convocazione con la selezione maggiore argentina. Nel club neroazzurro segna praticamente da solo, confermando quanto di buono fatto intravedere con la casacca della Sampdoria. Sta scalando velocemente la vetta del calcio italiano, adesso forse è il momento di forzare la porta che conduce ad una dimensione internazionale. L’autorevole quotidiano sudamericano Olè analizza le cifre del suo rendimento, causa che dovrebbe portare alla conseguente chiamata con l’Argentina secondo i colleghi.

ANDIAMO A COMANDARE – No, la canzone del momento non ha superato anche i confini argentini, parliamo semplicemente del fulcro del discorso portato avanti sulle pagine del giornale: «Pochi giocatori diventano capitani a 23 anni, ancora meno in un club storico come l’Inter. Ma Icardi assolve pienamente a questa responsabilità. I numeri dell’inizio campionato parlano chiaro, e anche un idolo come Diego Milito ha auspicato la sua convocazione. Icardi vanta 58 gol e mille motivi per essere convocato; è un capo». Il ct dell’albiceleste, Edgardo Bauza raccoglierà la proposta?

Calcionews24
Un redattore di Calcionews24.
Condividi
Articolo precedente
biglia lazioLazio, Biglia: «Pronto per tornare in campo»
Prossimo articolo
destro-bologna-spalle-tim-cup-agosto-2016-ifaDestro: «Obiettivi? Prima la salvezza»