Influenza Belotti, può tornare con il Chievo

347
© foto www.imagephotoagency.it

Influenza Belotti: le ultimissime. Problemi per Sinisa Mihajlovic in vista della sfida con il Chievo. Dopo Barreca si ferma anche il bomber

AGGIORNAMENTO 25 NOVEMBRE, BELOTTI PUO’ RECUPERARE – Andrea Belotti potrebbe tornare a disposizione di Sinisa Mihajlovic per la gara con il Chievo in programma sabato alle ore 18. Come riferito dal tecnico in conferenza stampa, il calciatore potrebbe essere disponibile nella sfida di domani: «Barreca è recuperato, mentre Belotti ieri stava meglio e lo valuteremo dopo la rifinitura» ha detto Sinisa. Possibile recupero last minute per il Torino: Belotti prova a rientrare.

AGGIORNAMENTO ORE 17:15, DIFFERENZIATO PER BELOTTI – Belotti ha ancora svolto un programma differenziato, come riferito dal comunicato ufficiale del Torino, e la sua presenza contro il Chievo Verona, nell’anticipo delle 18 di sabato, è ancora in dubbio. Quella di domani sicuramente sarà la giornata decisiva per capire le condizioni dell’attaccante, capocannoniere del Toro e della Serie A.

AGGIORNAMENTO 24 NOVEMBREInfluenza Belotti, il centravanti granata potrebbe saltare la prossima sfida di Serie A. Sabato in anticipo si giocherà Chievo – Torino e il bomber granata sembra a rischio per l’influenza: ieri è stato tenuto a riposo e potrebbe saltare la trasferta veronese. Si scalda Maxi Lopez ma Lucas Boyé è più avanti nelle gerarchie di Sinisa Mihajlovic.

Influenza Belotti: gli aggiornamenti. Una sindrome influenzale ha messo ko il terzino sinistro Barreca che potrebbe saltare il prossimo impegno contro il Chievo Verona in programma sabato 26 novembre alle ore 18. Oltre al difensore si è fermato anche il bomber, il Gallo Belotti.
LE ULTLMISSIME – Come riferito dal sito ufficiale granata, alla seduta odierna non hanno preso parte Belotti, affetto da sindrome influenzale, e Barreca che ha svolto un programma personalizzato in palestra. I granata hanno svolto una sessione tecnico-tattica in vista della sfida contro la formazione di Rolando Maran.

Condividi