Inter, Gabigol: «Sono nella miglior squadra italiana»

35
© foto www.imagephotoagency.it

L’Inter presenta Gabigol: queste le parole del brasiliano in conferenza stampa

L’Inter ha presentato quest’oggi il suo nuovo acquisto: Gabriel Barbosa, meglio noto come “Gabigol“, attaccante brasiliano, classe 1996. Queste le parole dell’ex Santos in conferenza stampa: «Sono molto felice, è un gioco speciale, mi fa piacere essere parte della storia di questa società. Ringrazio tutti, soprattutto la mia famiglia, forza Inter. Voglio fare la storia della società. Il mio trasferimento? I nerazzurri sono stati la mia prima opzione: grande squadra, grande allenatore e grandi strutture. Dai tifosi ho sempre avuto tanto affetto, e senza offendere nessuno, credo di essere nella più grande squadre della Serie A. Ora ho voglia d’imparare molto, lavorare ed aiutare i miei compagni per vincere il massimo. Questo per me è un momento importante, di cambiamento. La società mi ha dato il tempo per recuperare, sono in forma e sono concentrato sul futuro».

GABIGOL CONTINUA – «Ho parlato dell’Inter con Coutinho e mi ha detto ottime cose. Gli auguri di Ronaldo? Ne sono felice. Il mio ruolo? Gioco dove vuole l’allenatore, non vedo l’ora di esordire, voglio aiutare la squadra. Con de Boer abbiamo parlato telefonicamente, è stata una conversazione utile. Altre offerte? Dall’estero ho avuto una proposta molto ricca, ma sono arrivato in un grande squadra. I tifosi? Incredibili. Il calcio italiano è molto tattico, con ottime squadre, ma noi siamo una grande squadra. Icardi? E’ un idolo. Lo seguo da tempo, ma la cosa fondamentale è che tutti diamo il massimo per il team. L’Inter non ha solo Icardi, ma tanti grandi attaccanti in rosa». In chiusura l’intervento di Piero Ausilio: «Gabriel può rappresentare il sogno di questa nuova Inter, perché ha sia umiltà che talento. In tanti lo volevano, ma lui ha scelto l’Inter: è qui grazie a Suning».

 

 

 

 

Francesco Toscano
Francesco Toscano, o semplicemente "Tosky", del 1991, campano. Amante del calcio e di tutte le storie che lo circondano. Un solo sogno: "Kaizoku-ō ni ore wa naru!".
Condividi
Articolo precedente
tEVEZZarate, la moglie sta bene dopo il cancro
Prossimo articolo
inter milito genoaGenoa, il pubblico celebra Diego Milito