Le pagelle: Israele – Italia

573
candreva italia israele
© foto www.imagephotoagency.it

Il migliore in campo nella sfida di qualificazione a Russia 2018 tra Israele ed Italia è Antonio Candreva

Quando l’Italia di Ventura – alla prima del suo gruppo di qualificazione per Russia 2018 – sembrava in pieno controllo delle operazioni, dopo il bis iniziale firmato da Pellè e Candreva, ecco il gol di Ben Chaim e l’espulsione di Chiellini a rimescolare le carte. Ci ha pensato il subentrato Immobile a risolvere la faccenda nel finale.

Israele (4-5-1): Goresh 6.5; Ben Biton 4, Tibi 5.5 (al 50’ Gershon 6), Tzedek 6, Davidzada 6.5; Ben Chaim 7 (al 62’ Kehat 6), Yeini 5.5, Nir Biton 6.5 (al 57’ Atzily 5.5), Kayal 6, Zahavi 6.5; Hemed 6

Italia (3-5-2): Buffon 6.5; Barzagli 6, Bonucci 6, Chiellini 4.5; Candreva 7 (al 67’ Florenzi 6), Parolo 6, Verratti 7, Bonaventura 6.5 (al 62’ Ogbonna 6), Antonelli 6.5; Eder 5.5 (al 70’ Immobile 7), Pellè 6.5

ISRAELE – IL MIGLIORE

Ben Chaim 7: Per distacco il migliore dei suoi, a prescindere dal bellissimo gol realizzato: un pallonetto incantevole per idea e concepimento. Buffon non può che restare a guardare ed applaudire. Non sostiene il terrorizzato Ben Biton in termini di fase difensiva, ma quantomeno il suo incedere crea più di un grattacapo – strano vero? – alla solidissima retroguardia italiana. Il suo diretto avversario Chiellini in primis.

ISRAELE – IL PEGGIORE

Ben Biton 4: Da horror. In occasione del vantaggio azzurro si fa infilare come l’ultimo degli arrivati da Antonelli, che poi si esibisce in un assist perfetto che Pellè deve soltanto depositare in rete. Se non bastasse si fa aggirare da Bonaventura e termina l’opera stendendolo in piena area di rigore: Candreva ringrazia e raddoppia. Non spinge neanche, decisamente più presente in tal senso l’opposto Davidzada.

ITALIA – IL MIGLIORE

Candreva 7: Come di solito accade. Oramai ha imparato a gestirsi perfettamente, non scende sempre come un tempo – anche per la diversità del ruolo, con il 3-5-2 è incaricato di coprire l’intera corsia destra – ma lo fa quando lo deve fare, con atletismo e qualità. Salta l’uomo con facilità, poi ha il piede per servire perfettamente gli attaccanti: soltanto Goresh nega la rete a Pellè da un’azione scaturita dal suo destro. Firma il rigore del momentaneo 0-2, glaciale dagli undici metri.

ITALIA – IL PEGGIORE

Chiellini 4.5: Serata negativa sui fondamentali: sbaglia tanto in stop e disimpegno, prima si procura un’evitabile ammonizione, poi perde il pallone letale in occasione del magnifico pallonetto di Ben Chaim. Completa l’opera nella ripresa con l’espulsione rimediata per doppia ammonizione.Una serata storta capita anche ai più grandi, non c’è da drammatizzare: il bunker bianconero dovrà essere ancora il punto di forza per il prossimo biennio.

TABELLINO – ISRAELE – ITALIA 1-3

Marcatori: Pellè (It) 14’, Candreva (It) 34’ rig., Ben Chaim (Is) 35’, Immobile (It) 83’

Ammoniti:

Espulsi: Italia – Chiellini per doppia ammonizione

Israele (4-5-1): Goresh; Ben Biton, Tibi (al 50’ Gershon), Tzedek, Davidzada; Ben Chaim (al 62’ Kehat), Yeini, Nir Biton (al 57’ Atzily), Kayal, Zahavi; Hemed. In panchina: Harush, Kleyman, Dasa, Golasa, Natcho, Einbinder, Saief, Magharbeh, Dabbur. Allenatore: Elisha Levy

Italia (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva (al 67’ Florenzi), Parolo, Verratti, Bonaventura (al 62’ Ogbonna), Antonelli; Eder (al 70’ Immobile), Pellè. In panchina: Donnarumma, Marchetti, Rugani, Astori, De Sciglio, Montolivo, Bernardeschi, Gabbiadini, Pavoletti. Allenatore: Giampiero Ventura

 

Massimiliano Bruno
Giornalista sportivo ed economico, dottore di ricerca in analisi socio-economica, diffido di chi va d'accordo con tutti, nato curioso.
Condividi
Articolo precedente
immobile italiaL’Italia c’è: passa con merito in Israele
Prossimo articolo
spagna qualificazioni mondiali 2018Spagna, 8 gol al Liechtenstein: 1-1 tra Croazia e Turchia