Tavecchio: «Nessun contatto con i cinesi del Milan»

128
tavecchio
© foto www.imagephotoagency.it

Ben vengano gli investimenti stranieri nel calcio italiano: la posizione di Carlo Tavecchio, presidente della Figc, in occasione del convegno sul futuro del calcio italiano tenutosi a Milano

Il presidente della Figc, Federazione Italiana Giuoco Calcio, Carlo Tavecchio, ha aperto agli investimenti stranieri nel calcio italiano. E’ sempre più realtà, infatti, l’investimento di entità straniere nel mondo del calcio nostrano, tra cui, appunto, il gruppo Suning con l’Inter e a breve l’ingresso della cordata cinese nei ranghi societari del Milan. Presente quest’oggi al convegno di Milano sul futuro del calcio italiano, Carlo Tavecchio si è soffermato soprattutto su questa questione legata all’ingresso di investitori stranieri nel mondo calcistico del Belpaese.
COME LA PENSA TAVECCHIO – Questa, in sintesi, la posizione del presidente FIGC desunta dal suo intervento pubblico: «Non abbiamo avuto alcun contatto con la cordata cinese interessata all’acquisizione del Milan, ma avendo investito la bellezza di 100 milioni di euro non credo che uno possa perderli. Contatti ne abbiamo avuti ufficialmente sono con il gruppo Suning. In questo momento, in Europa e con la Brexit, Milano ha le carte in regola per diventare un atout notevole».

Condividi