Adani furioso contro Giulini: «Io moralista? Per i miei ideali mi faccio torturare»

Adani furioso contro Giulini: «Io moralista? Per i miei ideali mi faccio torturare»
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente del Cagliari ha commentato i cori razzisti contro Kean: «Non c’entra il razzismo, avrebbero fischiato anche Bernardeschi»

Un Lele Adani furioso ha commentato l’episodio dei cori razzisti ai microfoni di Sky Sport: «Esultanza grave? Questa è l’esultanza di un ragazzo del 2000. Cosa c’entrano i buu razzisti? Oggi si è annunciato che non si giocherà più il boxing day, è l’ennesima figura di merda. Sa già che ha fatto un viaggio a vuoto. Penalizzati dall’ennesima cagata del calcio italiano. Questa gente non deve andare allo stadio, perché non lo merita. Non esiste giustificare, non esiste neanche provarci. Se anche fai cinque minuti queste robe qui, sei da condannare».

Questa è la risposta del presidente del Cagliari Giulini: «Penso che non abbiamo fatto una buona partita, una delle peggiori. La Juve ha meritato di vincere e speriamo di rifarci con la Spal domenica. Ho sentito molti moralisti nel vostro studio. Mi dispiace per il finale, ma se quell’esultanza l’avesse fatta Bernardeschi lo stadio avrebbe reagito allo stesso modo. La società ha sempre condannato gli episodi di razzismo, ma la tifoseria avrebbe reagito sempre allo stesso modo».

Lele Adani, mai così infuriato, ha controbattuto: «Io moralista? No, non te lo concedo. Per i miei ideali mi faccio torturare!».