Agente Rugani: «Tampone Rugani? Fanno fede i comunicati Juve»

Juventus Rugani Coronavirus
© foto www.imagephotoagency.it

Il commento di Davide Torchia, agente di Rugani, sulle polemiche sulla data del tampone per il Coronavirus del difensore della Juve

Intervenuto a Radio Marte, il procuratore Davide Torchia ha parlato del suo assistito Daniele Rugani, risultato positivo al test del tampone per il Coronavirus. Ecco le sue dichiarazioni.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE DICHIARAZIONI DELL’AGENTE DI RUGANI

DATA TAMPONE – «Non voglio entrare in queste questioni. Dico solo che le comunicazioni ufficiali alle quali bisogna attenersi sono quelle della Juventus. L’importante è che il ragazzo stia bene. Né io né nessun altro può fare comunicazioni da ritenere ufficiali. Sento Rugani tutti i giorni, ha avuto solo qualche linea di febbre, da allora nessun altro sintomo. Sta facendo un po’ di allenamento a casa. Quando è successo il tutto, è stato molto responsabile: aveva avuto solo decimi e per poco tempo, ed era pronto anche ad allenarsi, ma lo ha comunicato alla società e gli è stato fatto il tampone. Grazie al suo essere coscienzioso si è potuta evitare una situazione più grave».

GUARIGIONE«L’iter dovrebbe essere questo: i medici decideranno quando sarà finita la sua quarantena, tra le due e le tre settimane, precisamente non saprei perché non sono un medico. Dopodiché faranno ulteriori controlli e infine il tampone per decretare se il ragazzo è negativo. Cambia poco, glielo dico sempre, perché tanto siamo tutti in quarantena».