Amarcord Milan-Juve ’97: i bianconeri ne fanno sei a San Siro – VIDEO

Amarcord Milan-Juve: il 6 aprile del 1997 la squadra di Lippi ne fa 6 a San Siro. E’ la grande notte di Bobo Vieri, autore di una splendida doppietta che piegò i rossoneri di Sacchi

La Juve di Marcello Lippi è devastante. Il 6 aprile del 1997 conquista una storica vittoria a San Siro: il 6-1 rifilato al Milan fa godere il tifo bianconero, in estasi per un successo che rimarrà di diritto nella storia del campionato di Serie A. Le doppiette realizzate da Jugovic e Vieri, insieme ai gol di Zidane e Amoruso, regalarono tre punti fondamentali alla Vecchia Signora, che appena due mesi dopo vinse lo Scudetto. L’amarcord di Milan-Juve fa certamente sorridere i bianconeri, mai come in questo momento simili a quella squadra infoltita di grandi campioni. Per il Milan di Sacchi non ci fu nulla da fare: la rete della bandiera messa a segno da Marco Simone fu vanificata dalla prestazione sontuosa della Juve, lanciata da Bobo Vieri in stato di grazia. La partita fu un’inesorabile esecuzione per il Milan. L’equilibrio del primo tempo si rompe quasi subito: Vieri sfugge a Baresi e calcia trovando la risposta di Rossi, ma Jugovic sulla ribattuta non sbaglia. Peruzzi respinge il primo tentativo rossonero di Dugarry. Dopo la mezz’ora Maldini si rende protagonista dell’episodio che spezza le gambe al Milan: Boksic viene steso e su rigore Zidane non sbaglia. Nella ripresa è ancora Jugovic, portando a spasso lo sciagurato Reiziger, a beffare Rossi con un rasoterra imprendibile. La mattanza la prosegue Vieri. Due minuti dopo un’altra sassata di Jugovic, respinta da Rossi con stile indecoroso, fu corretta in rete da Nicola Amoruso. A gara ormai già chiusa nel Milan entra Baggio, che scodella subito un calcio d’angolo rabbiosamente scaricato in rete da Simone, che realizza quello che fu il suo ultimo gol in campionato con la maglia rossonera. Ma ci pensa ancora Vieri a condannare il Milan: l’1-6 esalta la Juve, ma rappresenta una storica umiliazione per il Diavolo.