Atalanta al quinto posto: cosa manca per l’Europa?

conti
© foto Db Bergamo 18/02/2017 - campionato di calcio serie A / Atalanta-Crotone / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: esultanza gol Andrea Conti

Quinto posto, cinque punti dal Milan e sette dall’Inter: l’Atalanta di Gasperini, a cinque giornate dal termine, è sempre più vicina all’Europa League

La fantastica stagione dell’Atalanta di Gian Piero Gasperini merita elogi ed applausi settimana dopo settimana. L’ultimo turno di Serie A è stato senz’altro favorevole alla formazione nerazzurra, vittoriosa nel turno del sabato contro il Bologna per 3-2, con le contemporanee sconfitte di Milan e Inter, le serie contendenti della Dea al quinto posto. E così i ragazzi di Gasperini si ritrovano nella settimana che conduce al match con la Juventus con un quinto posto blindato, dall’alto dei 63 punti, e distanze di sicurezza dalle milanesi: +5 dal Milan, + 7 dall’Inter. Una domenica che ha già dato due verdetti per l’Atalanta: con 15 punti ancora a disposizione, il massimo punteggio dell’Inter è 71 punti, ragion per cui con tre vittorie nelle ultime cinque partite l’Atalanta avrebbe già la matematica certezza della qualificazione alla Coppa passando per il terzo turno preliminare di Europa League. Non solo, però, visto che il ko del Milan contro l’Empoli ha permesso alla Dea di incamerare altri tre punti di distacco dai rossoneri. Risultati che hanno fatto diventare il quinto posto un reale obiettivo della formazione bergamasca, con un occhio al calendario e di quello delle contendenti, come la Lazio quarta che dovrà ancora giocare con Roma, Fiorentina e Inter. Il quarto e il quinto posto in classifica, ricordiamo, danno l’accesso alla fase a gironi di Europa League a partire dal prossimo settembre. Ma adesso, per la Dea, arriva l’esame più difficile: nel week-end arriva la Juventus di Allegri.