Ballardini tra campionato e futuro: «Temo la Fiorentina. Mai pensato alla mia riconferma»

Iscriviti
ballardini genoa
© foto www.imagephotoagency.it

Mister Davide Ballardini è intervenuto in sala stampa per presentare Genoa-Fiorentina, ma non solo

Giornata di vigilia in casa Genoa che, domani, dalle 15, a Marassi sfiderà la Fiorentina di Stefano Pioli. Il Grifone, già salvo, non ha praticamente più nulla da chiedere a questo campionato mentre i gigliati andranno alla ricerca di 3 punti importanti per restare aggrappati al treno che conduce in Europa League. Sulla carta, quindi, non ci sarebbe partita, ma l’intenzione della squadra di Ballardini è quella di onorare il campionato fino alla fine: «Non è facile motivare una squadra già salva. A obiettivo raggiunto bisogna essere ancora più bravi, è giusto fare bene fino alla fine».

La Viola è un avversario ostico ed il tecnico rossoblu ne è ben conscio: «Temo la Fiorentina perché è in grande condizione, hanno giocatori importanti e motivazioni fortissime». Pepito Rossi potrebbe affrontare proprio la sua ex squadra in quel di Marassi: «Giuseppe Rossi sta meglio, domani avremo la possibilità di testare il suo percorso di crescita». Ma saranno davvero tanti gli assenti: «Gli assenti saranno cinque: Izzo, Laxalt, Rigoni, Pereira e Migliore. Abbiamo alcune alternative tra cui Lazovic e Rosi». E a chi gli chiede se giocherà con la difesa a 3 o a 4, Ballardini risponde così: «La linea a 4 è da escludere. Questa è una squadra che è nata in un modo, non va stressata. Bisogna avere rispetto per le caratteristiche dei giocatori. Spesso nella nostra difesa a 3 i due esterni hanno fatto le vere e proprie ali, giocando in attacco».

Quindi il focus si sposta su quel che è stato: «I calciatori del Genoa sono stati straordinari. È un concetto che ripeto sempre perché nessuno di loro si è mai tirato indietro. È stata la forza del Genoa». E su quello che sarà: «Non ho mai pensato alla mia riconferma durante queste settimane perché troppo presi dall’impegno che avevamo di centrare il nostro obiettivo in campionato. Siamo tutti molto contenti per la futura stagione insieme. Vogliamo un Genoa più forte, più competitivo. Un Genoa che sappia presentarsi ancora meglio di quello che è stato fatto quest’anno. L’obiettivo per il futuro è quello di migliorare la qualità del Genoa e dare più soddisfazione ai tifosi».