Belgio-Tunisia 5-2, Mondiali 2018: pagelle e tabellino

Belgio-Tunisia, gruppo G Mondiale Russia 2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

È finita con il largo risultato di 5˗2 la prima sfida della seconda giornata del Gruppo G tra Belgio e Tunisia. L’andamento della partita ha fedelmente seguito il copione del pronostico che prevedeva una vittoria in favore dei Diavoli Rossi, e così è stato. La prima frazione ha visto il netto dominio dei Diavoli Rossi fin dall’inizio, ma il gol a sorpresa siglato da Bronn al 18’ ha leggermente tolto certezze e sicurezze agli uomini di Martinez e le Aquile di Cartagine hanno provato ad approfittarne, senza fortuna. Lo stesso copione si è mantenuto fin dall’inizio del secondo tempo, con un Belgio sugli scudi, lesto a sfruttare i buchi difensivi creati dagli stanchi e poco precisi giocatori tunisini. Con questa netta vittoria, il Belgio si porta a 6 punti, frutto di due trionfi convincenti. La Tunisia, invece, con due sconfitte termina qui la sua avventura al Mondiale di Russia, lasciando comunque un’impressione positiva

Belgio-Tunisia 5-2: tabellino

Marcatori: 6′ pt, 6′ st, Hazard (B), 16′ pt, 48′ pt Lukaku (B); 18′ pt, Bronn (T); 45′ st, Batshuayi (B); 49′ st, Khazri (T)

BELGIO (3-4-2-1): Courtois 6; Alderweireld 6, Boyata 6, Vertonghen 6.5; Meunier 6.5, Witsel 6.5, De Bruyne 5.5, Carrasco 6.5; Mertens 6 (41′ st, Tielemans ng), Hazard 7 (23′ st, Batshuayi 6.5); R. Lukaku 7.5 (14′ st, Fellaini 6). CT: Roberto Martinez

TUNISIA (4-2-3-1): Ben Mustapha 4.5; Bronn 6 (24′ pt, Naguez 6.5), Meriah 6, Ben Youssef S. 5.5 (41′ st, Beanalouane 5), Maaloul 5.5; Sassi 6 (15′ st, Slithi 6), Skhiri 5.5; Badri 6.5, Ben Youssef F. 5, Kahoui 6; Khazri 6.5. CT: Nabil Maaloul

Arbitro: Jair Marrufo

Note: Ammonizioni: Sassi (T)

MIGLIORE IN CAMPO ˗ BELGIO:

Lukaku 7.5: ancora una volta lo scettro di migliore in campo spetta a lui, decisivo come sempre con una doppietta, già nel primo tempo, che chiude i giochi. Molto utile anche nella fase di non possesso, torna spesso ad aiutare i compagni e sforna anche assist: dalla seconda frazione contro Panama si è sbloccato e pare non voglia proprio più fermarsi

PEGGIORE IN CAMPO ˗ BELGIO:

De Bruyne 5.5: nell’ottima prestazione della compagine belga, l’attaccante/centrocampista del Manchester City appare nettamente il meno propositivo e il più “molle” nei contrasti. Stenta, inoltre, a farsi trovare dai compagni e non ha mai occasione di mostrare la sua alta qualità sui calci da fermo

MIGLIORE IN CAMPO ˗ TUNISIA:

Khazri 6.5: sicuramente il migliore dei suoi per propensione offensiva, capacità di saltare l’uomo e creare superiorità, molto bravo negli smarcamenti preventivi, è dalle sue ripartenze in velocità che si creano i pericoli maggiori. Trova il gol allo scadere

PEGGIORE IN CAMPO ˗ TUNISIA:

Ben Mustapha 4.5: i cinque gol subiti pesano, inevitabilmente, sul groppone, nonostante non si possa considerare sempre principale colpevole. In ogni caso, pur con qualche uscita coraggiosa e ben riuscita con i tempi giusti, sembra dare poca sicurezza al reparto, a differenza di quanto avesse fatto contro l’Inghilterra

Belgio-Tunisia: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: Come se si fosse rimasti sullo 0˗0, il Belgio entra in campo facendo il bello e cattivo gioco e, trovando come nel primo tempo, il gol del 4˗1, sempre con Hazard al 6’. La Tunisia cerca di farsi vedere timidamente in avanti, nel tentativo di sfruttare i fisiologici cali di ritmo degli uomini di Martinez, non riuscendo a raggiungere l’obiettivo sperato. A partire dal 20’, la partita cala nettamente di intensità e si riducono anche le occasioni, un po’ per la rassegnazione delle Aquile di Cartagine, un po’ per il tentativo di controllare senza troppe preoccupazioni di Mertens & Co. Sul finire della frazione, il neo entrato Batshuayi va più volte vicino al 5° gol, trovandolo soltanto al 45’. Una piccola, e giusta, gioia anche per il migliore in campo dei suoi Kahzri regala la rete del 5˗2 allo scadere

49’ ˗ Finisce qui: 5˗2

48’ ˗ GOL TUNISIA!!!!! Kahzri si toglie una bella soddisfazione e, con il destro, infila Courtois

47’ ˗ Batshuayi, un po’ troppo egoista, calcia in porta, anziché premiare il rapido scatto di Tielemans: la sua conclusione, seppur potente, finisce non di poco a lato

46’ ˗ Assegnati 3’ di recupero

45’ ˗ GOL BELGIO!!!! Batshuayi infila con il sinistro in scivolata, di controbalzo, un pallone millimetrico servito da Tielemans

44’ ˗ Ottimo inserimento di Meunier al centro dell’area tunisina: una provvidenziale scivolata di Benaloune scaglia il pallone in corner

41’ ˗ Ultimo cambio per il Belgio: entra Tielemans, esce Mertens

36’ ˗ Occasione Belgio. Ancora Batshuayi: l’attaccante prova a ribadire in rete un ottimo cross arretrato di De Bruyne ma Ben Mustapha, questa volta, compie un vero e proprio miracolo e respinge la conclusione

35’ ˗ Occasione Belgio. Dopo un tentativo a giro di Carrasco, bloccato ma non trattenuto da Ben Mustapha, il pallone vaga pericolosamente per l’area di rigore, per essere poi conquistato da Batshuayi ma il suo tiro, a distanza di pochissimi metri, si infrange sulla traversa

31’ ˗ Occasione BelgioBatshauyi attacca con precisione il buco creato, ancora una volta dalla difesa tunisina e, dopo aver saltato in dribbling il portiere, appoggia verso la porta, ma Meriah, ben posizionato sulla riga, allontana, negandogli la gioia del gol

30’ ˗ Ben Mustapha si diletta in un’uscita coraggiosa ma provvidenziale fuori area: il tocco di mano richiesto dagli attaccanti belgi non viene confermato né dal VAR né dall’arbitro

29’ ˗ Fuorigioco di Mertens: nuova interruzione del gioco

26’ ˗ Fuorigioco di almeno mezzo metro fischiato a Batshuayi

25’ ˗ Il calcio di punizione battuto da Khazri in mezzo, un po’ troppo telefonato, viene allontanato dalle alte vette belga

23’ ˗ Cambio per il Belgio: entra Batshuayi, esce Hazard

22’ ˗ Occasione Tunisia. Badri si gira bene al limite dell’area e lascia partire un potente tiro con il sinistro, bloccato a terra da Courtois

21’ ˗ Ottimo e provvidenziale anticipo di Boyatà su Gahzri in area belga

19’ ˗ Hazard calcia il pallone troppo d’esterno, vanificando una buona occasione per realizzare una tripletta

17’ ˗ Occasione Belgio. Quasi perfetto tiro a giro di Carrasco dal limite dell’area: il pallone sfiora l’incrocio e si perde sul fondo

16’ ˗ Occasione Tunisia. Kahzri si diletta in un efficace velo al centro dell’area, per favorire l’inserimento di Kahoui, abbattuto da un intervento ai limiti del regolamento di Meunier: nessun intervento dell’arbitro

15’ ˗ Ultimo cambio per la Tunisia: entra Slithi, esce Sassi

14’ ˗ Esce il migliore in campo del match, Lukaku, al suo posto Fellaini

12’ ˗ Il cross di Carrasco al centro dell’area non trova l’inserimento né di Lukaku né di Mertens

11’ ˗ Sassi prova a calciare di collo dalla lunga distanza, esibendo una notevole coordinazione, ma la sua conclusione finisce di poco lontana dal palo

10’ ˗ Il cross di Maaloul dalla sinistra, completamente sballato, finisce in prossimità del fallo laterale opposto

6’ ˗ GOL BELGIO!!!!! Hazard sfrutta il buco difensivo creato da Benaloune e il talento belga, dopo un rapido dribbling, insacca alle spalle di Ben Mustapha

6’ ˗ Badri ci prova dalla lunga distanza: il suo sinistro rasoterra viene, però, facilmente conquistato da Courtois

5’ ˗ Doppia rapida occasione per la Tunisia. Prima con Kahoui, abile a inserirsi in mezzo alle maglie della difesa, e poi con Khazri, pizzicato però in fuorigioco

3’ ˗ Alderweireld prova a spingere in rete un pallone arrivato da un cross rasoterra di De Bruyne dalla destra: niente da fare

2’ ˗ Meriah, preoccupato dalla presenza scomoda di Lukaku, preferisce appoggiare il pallone di testa sul fondo: calcio d’angolo per i Diavoli Rossi

1’ ˗ Marrufo fischia l’inizio della seconda frazione: è la Tunisia a battere questa volta

SINTESI PRIMO TEMPO: Pronti via e il Belgio mette subito in pista la maggiore qualità, soprattutto in avanti, passando in vantaggio con un calcio di rigore trasformato da Hazard, realizzando così il suo primo gol a un Mondiale. Il pressing offensivo dei Diavoli Rossi continua e su una rapida conquista di palla di Meunier, al 16’ Lukaku raddoppia, con un preciso diagonale. Quando la partita sembra indirizzata verso una deriva a tinte tricolori, la Tunisia riduce lo svantaggio con un colpo di testa di Bronn al 18’. Lo stesso difensore sarà poi protagonista di uno sfortunato brutto infortunio al ginocchio, che lo costringerà a uscire in barella. Dopo il gol, il Belgio continua a esprimere il miglior gioco, creando ancora qualche occasione degna di nota, ma le Aquile di Cartagine non si fanno più schiacciare come a inizio frazione e, anzi, vanno più volte alla conclusione. La sfortuna della difesa tunisina continua, con l’uscita forzata di Ben Youssef S. Gli uomini di Martinez sembrano accusare un po’ di imprecisione e leggerezza in difesa ma la Tunisia non ne approfitta a dovere e viene punita da una rapida ripartenza, proprio allo scadere, con uno scavetto del solito Lukaku

49′ – Marrufo fischia la fine della prima frazione: 3-1 per il Belgio

48’ ˗ GOL BELGIO!!!! Lukaku infila Ben Mustapha con un perfetto tocco sotto su assist di Meunier: è 3˗1

47’ ˗ Occasione Belgio. Lo scatto di De Bruyne sulla corsia destra, e il suo conseguente passaggio in mezzo, non viene premiato dal leggero ritardo di Lukaku e il pallone sfila sul fondo

45’ ˗ Assegnati 4’ di recupero

45’ ˗ Naguez protegge bene la palla all’interno della sua area di pertinenza, favorendo l’uscita del suo portiere

42’ ˗ Kahoui fa passare il pallone all’interno dell’area di rigore e arriva alla conclusione da posizione nettamente defilata: Boyata bravo a intercettare e deviare in angolo

41’ ˗ Seconda sostituzione obbligata: esce Ben Youssef S, entra Beanalouane

40’ ˗ Ennesimo problema muscolare per un giocatore della Tunisia: si tratta di Ben Youssef S.

39’ ˗ Ben Youssef si coordina bene con il destro ma la sua conclusione finisce larga non di poco alla sinistra di Courtois

35’ ˗ Grandioso intervento di Boyata in scivolata su Naguez: palla in fallo laterale

34’ ˗ Hazard si destreggia in un efficace serpentina al limite dell’area, arrestata da un pulito intervento di Meriah

33’ ˗ Occasione Tunisia. Khazri tenta il tiro a sorpresa dalla lunghissima distanza: Coutrois preso leggermente fuori posizione è costretto a bloccare il pallone in due riprese

31’ ˗ Occasione Tunisia. Sassi controlla bene al limite dell’area ma il suo tiro strozzato, dopo un efficace dribbling, finisce di poco a lato della porta di Courtois

29’ ˗ Straordinario triangolo tra Carrasco˗Lukaku˗Witsel al limite dell’area, dopo l’errore di Naguez in rinvio: il tiro dell’ex Zenit, deviato da un difensore, finisce in corner

27’ ˗ Lukaku scatta in area di rigore ma nonostante il tocco evidente, ma leggero, di Ben Mustapha, l’attaccante prova a rimanere in piedi: nessun calcio di rigore

25’ ˗ Khazri cerca e trova il fondo ma il suo potenziale assist di rabona verso il centro dell’area viene repentinamente bloccato da Courtois

24’ ˗ Prima sostituzione forzata del match: esce Bronn, entra Naguez

22’ ˗ Brutto infortunio occorso a Bronn, probabilmente all’altezza del ginocchio: necessario l’intervento dello staff medico

21’ ˗ Alderweireld prova il diagonale con il destro da distanza siderale: palla lontano dal palo

20’ ˗ Occasione Belgio. Carrasco, dopo aver raccolto il cross di Meunier dalla destra, colpisce di prima intenzione ma Ben Mustapha respinge prontamente verso il centro dell’area

18’ ˗ GOL TUNISIA!!!! Alla prima occasione, sugli sviluppi di un calcio di punizione apparentemente innocuo, Bronn anticipa avversari e compagni e di testa insacca

16’ ˗ GOL BELGIO!!!!! Lukaku, raccoglie il preciso assist di Mertens, e insacca con un diagonale di sinistro che si insacca alle spalle di Ben Mustapha

15’ ˗ Carrasco prova la conclusione dalla distanza: ordinaria amministrazione per il portiere

14’ ˗ Prima ammonizione del match: Sassi, per proteste

13’ ˗ Occasione Belgio. Da un cross arretrato di Lukaku dalla destra, Mertens arpiona il pallone e di prima intenzione prova a sorprendere il portiere ma il suo tiro, non colpito ottimamente, viene bloccato con sicurezza da Ben Mustapha

12’ ˗ Ben Youssef sradica il pallone dai piedi di Carrasco, con un pulito intervento in scivolata

10’ ˗ Buon inserimento di Badri all’interno dell’area di rigore: Courtois esce con i tempi giusti e blocca il pallone

8’ ˗ Khazri si gira bene, dopo aver controllato ottimamente, ma il passaggio filtrante per Sassi viene intercettato da Vertonghen

6’ ˗ GOL BELGIO!!!! Hazard segna il suo battesimo al Mondiale, realizzando il calcio di rigore: spiazzato completamente Ben Mustapha, con un preciso tiro alla destra del portiere

5’ ˗ Ben Youssef atterra in maniera netta lo scatto di Hazard: Marrufo, in un primo momento assegna il calcio di punizione, poi il calcio di rigore. Il VAR assegna il calcio di rigore

3’ ˗ Lukaku brucia sullo scatto Meriah ma Ben Mustapha, sebbene in ritardo, anticipa in scivolata il belga mettendo la palla in fallo laterale

2’ ˗ La veloce ripartenza di Badri in dribbling viene stoppata in maniera pulita da Boyata

1’ ˗ Hazard subito fermato in maniera fallosa all’altezza del cerchio di centrocampo: il calcio di punizione battuto da De Bruyne finisce tranquillo tra le mani di Ben Mustapha

1’ ˗ Marrufo fischia l’inizio del match: sarà il Belgio a battere il primo pallone dell’incontro

Belgio e Tunisia sono scese in campo e sono pronte a dare il via al primo match della seconda giornata del Gruppo G, dopo il tradizionale canto degli inni nazionali

Belgio-Tunisia: formazioni ufficiali

Ecco le formazioni ufficiali delle due selezioni. Nessun cambio rispetto alle previsioni per Roberto Martinez. Uno solo, invece, quello operato da Maaloul che sceglie di far partire dal primo minuto Khaoui, al posto di Sliti

BELGIO (3-4-2-1): Courtois; Alderweireld, Boyata, Vertonghen; Meunier, Witsel, De Bruyne, Carrasco; Mertens, Hazard; R. Lukaku. CT: Roberto Martinez

TUNISIA (4-3-3): Ben Mustapha; Bronn, Meriah, Ben Youssef S., Maaloul; Sassi, Skhiri; Badri, Ben Youssef F., Kahoui; Khazri. CT: Nabil Maaloul

Belgio-Tunisia: probabili formazioni e pre-partita

Il Belgio scende in campo con il chiaro obiettivo di bissare il successo della prima giornata, ottenuto contro Panama, e strappare il pass per gli Ottavi di finale con una giornata di anticipo. Dopo la buona impressione suscitata contro i centramericani, soprattutto a partire dalla seconda frazione, Martinez dovrebbe tornare a confermare il 3˗4˗2˗1, modulo al quale molti giocatori si sono dovuti adattare ˗ come Carrasco e de Bruyne ˗ per permettere di mettere in campo tutto il potenziale talento offensivo a disposizione. Per provare a contrastare la sfortuna patita contro l’Inghilterra, la Selezione di Maaloul ha, invece, il compito di portare a casa obbligatoriamente i 3 punti, per non perdere l’ultimo treno rimasto, soprattutto se l’Inghilterra dovesse vincere contro Panama. Il CT cambierà sicuramente qualcosa dal punto di vista tattico. Innanzitutto ci sarà l’ingresso dal primo minuto di Ben Mustapha in porta; in difesa, come terzino destro, agirà Ben Youssef, inserito in una posizione nettamente più arretrata; in avanti, spazio al terzetto formato da Badri, Bronn e Sliti a supporto dell’unica punta Khazri.

BELGIO (3-4-2-1): Courtois; Alderweireld, Boyata, Vertonghen; Meunier, Witsel, De Bruyne, Carrasco; Mertens, Hazard; R. Lukaku. CT: Roberto Martinez

TUNISIA (4-2-3-1): Ben Mustapha; Ben Youssef F., Meriah, Ben Youssef S., Maaloul; Sassi, Skhiri; Badri, Bronn, Sliti; Khazri. CT: Nabil Maaloul

Belgio-Tunisia: i precedenti del match

Quella che andrà in scena all’Otkrytiye Arena di Mosca, alle 14 ore italiane, tra Belgio e Tunisia sarà la sfida numero 4 tra le due selezioni. Il bilancio dei 3 precedenti è in perfetta parità ed equilibrio, con una vittoria per parte e un pareggio. L’ultima occasione di confronto risale al 2014, quando nell’amichevole disputata a Bruxelles, i Diavoli Rossi riuscirono a imporsi di misura grazie a una rete di Mertens. Quella di oggi, inoltre, sarà la 2° gara ad avere come contesto quello di un Mondiale: nel primo confronto, infatti, risalente al 2002, la sfida si concluse con un pareggio per 1˗1. Il Belgio è imbattuto da 10 incontri consecutivi nella fase a gironi di un Mondiale ˗ 5 vittorie e 5 pareggi ˗ e viene da 5 vittorie consecutive. All’inverso, invece, la Tunisia non vince da 12 partite consecutive dei Mondiali, 4 pareggi e 8 sconfitte: l’ultima vittoria è datata 1978, quando le Aquile di Cartagine riuscirono a sconfiggere il Messico per 3˗1

Belgio-Tunisia: l’arbitro del match

Sarà lo statunitense Jair Marrufo il direttore di gara scelto dalla FIFA per dirigere la seconda sfida del Gruppo G tra Belgio e Tunisia. Per l’arbitro ˗ classe 1977 e originario di El Paso, in Texas e messicano d’origine ˗ sarà la 18° gara di questa stagione, dopo aver accumulato diversi gettoni tra MLS, Coppa del Mondo Under 17 e qualificazioni mondiali

Belgio-Tunisia Streaming: dove vederla in tv

Belgio-Tunisia sarà trasmessa a partire dalle ore 14 in diretta in chiaro sulle frequenze satellitari di Italia 1 (anche in HD). Non è tutto, perché la partita sarà visibile anche in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOs, Android e Windows Mobile tramite app Premium Play.


Leggi anche: MONDIALI RUSSIA 2018: CALENDARIO E PROGRAMMAZIONE