Milan, Berlusconi a L’Intervista: «Valutazione sulla campagna acquisti? Peccato…»

silvio berlusconi-presidnte-cessione-milan
© foto www.imagephotoagency.it

Silvio Berlusconi dice la sua sul nuovo Milan dei cinesi a L’Intervista di Maurizio Costanzo

Ospite di Maurizio Costanzo a L’Intervista su Canale 5, Silvio Berlusconi ha riservato alcuni spunti interessanti in tema Milan: «Il mio papà mi portava a vedere il Milan, mi impersonavo nei nostri giocatori. Mi consolava quando perdeva e mi diceva: vedrai che ci rifaremo e alla fine è stato così..». Costanzo ha poi rievocato la passione rossonera comune di Berlusconi e dell’amico di una vita, Fedele Confalonieri: «Non so se ti hanno detto che litigavamo sempre perché eravamo in disaccordo sul modulo e sulla valutazione dei singoli giocatori», ha scherzato il Cavaliere.

Berlusconi ha parlato anche dell’attualità del Milan, partendo dalla vendita ai cinesi: «Mi dispiace, è un dolore forte, ma non si poteva più andare avanti così: da quando sono entrati i soldi del petrolio è diventato un Monopoly. Una famiglia non aveva più la possibilità di spendere da sola queste cifre, sono stato costretto a cederlo». Poi una stoccata alla nuova dirigenza: «Ho trovato questo signore che mi ha promesso che avrebbe investito 250 milioni nel mercato. In effetti ha mantenuto la promessa, altra cosa è la valutazione su questa campagna, peccato…». Galliani avrebbe fatto meglio?