Berlusconi attacca: «Riciclaggio? Invenzioni senza riscontro: i miei avversari sono alla frutta»

Berlusconi attacca: «Riciclaggio? Invenzioni senza riscontro: i miei avversari sono alla frutta»
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex presidente del Milan torna sulle voci che riguardano i presunti illeciti nella compravendita del club rossonero. Ecco le parole di Berlusconi

In piena campagna elettorale, Silvio Berlusconi non smette di pensare al ‘suo’ Milan. Il club rossonero è al centro di alcune voci che riguardano il passaggio di proprietà da Silvio a Yonghong Lì. Un’inchiesta de “La Stampa” ha aperto la strada ma l’ex numero uno rossonero ha smentito categoricamente le notizie circolate nelle ultime ore in un’intervista al “Quotidiano Nazionale“: «Nei momenti politici delicati nascono campagne denigratorie nei miei confronti».

Prosegue Silvio Berlusconi, ex patron del Milan: «La notizia sulla vendita del Milan è una pura invenzione giornalistica senza alcun riscontro giudiziario! Devo dire però che questa è diversa dalle altre per una ragione: è talmente poco credibile che dimostra che anche la fantasia dei miei avversari è arrivata, come si usa dire, alla frutta. Io non ho dei capitali all’estero ma se li avessi sarei fuori di mente a decidere di farli rientrare nell’ambito di un’operazione come la vendita del Milan, un’operazione con tutti gli occhi addosso da parte del mondo intero: solo chi è davvero fuori di testa può immaginare una cosa così assurda».