Bologna, Medel: «Non è giusto assegnare lo scudetto con la classifica attuale»

© foto www.imagephotoagency.it

Gary Medel, centrocampista del Bologna, è intervenuto ai microfoni del Corriere dello Sport. Ecco le sue dichiarazioni sul momento

Gary Medel, centrocampista del Bologna, è intervenuto ai microfoni del Corriere dello Sport. Ecco le sue dichiarazioni sul momento che sta attraversando il nostro paese:

«Non per me, in generale piuttosto mi preoccupo per i familiari e per le persone cui voglio bene. I problemi climatici mi preoccupano, quelli sì: l’ambiente ci sta richiamando all’attenzione, questo virus ne è un segnale da non sottovalutare».

RITORNO IN ITALIA – «Certo. Volevo tornare in un campionato di così alto livello dopo l’esperienza turca. In tanti, negli anni, mi avevano parlato bene di Mihajlovic. Lo volevo provare come allenatore. E poi Bologna mi ha affascinato da subito».

SCUDETTO – «Mancano troppe partite ancora da giocare, per me è difficile rispondere a questa domanda. Tanti lottano per il titolo ma anche per i piazzamenti europei, e la classifica è corta in tante sue posizioni. Non ritengo giusto assegnare comunque lo scudetto sulla base della classifica attuale, in fin dei conti si sono giocati soltanto due terzi del campionato».