Bologna-Sampdoria 3-0: pagelle e tabellino

© foto www.imagephotoagency.it

Bologna-Sampdoria, 14ª giornata Serie A 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Un Bologna schiacciasassi ha fatto di un sol boccone la malcapitata Sampdoria. I doriani, forse ‘sazi’ dei 3 gol rifilati alla Juventus una settimana fa, hanno sbagliato approccio al match e non hanno reagito al gol iniziale di Verdi. La rete del numero 9, dopo nemmeno 3 minuti di gioco, ha tagliato le gambe ai doriani che hanno faticato a impensierire Mirante nel primo tempo. Nemmeno la superiorità numerica dovuta all’espulsione per doppio giallo di Torosidis nei minuti di recupero del primo tempo è servito alla Samp per cambiare volto al match. Bologna vivace, attento e combattivo, supportato da un grande Dall’Ara e dai suoi singoli migliori come ad esempio Donsah e Palacio. Passo indietro per la Sampdoria dopo la bella prova, specie nella ripresa,  con la Juventus.

BOLOGNA-SAMPDORIA: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Bologna-Sampdoria 3-0: tabellino

MARCATORI: 3′ pt Verdi, 23′ pt Mbaye, 28′ st Okwonkwo (B)

BOLOGNA (4-3-3): Mirante 6,5; Mbaye 7, Maietta 6,5, De Maio 6,5, Torosidis 5,5; Poli 6,5, Pulgar 6,5, Donsah 7; Verdi 6,5 (24′ st Okwonkwo 6,5), Destro 6,5 (1′ st Masina 6,5), Palacio 7 (34′ st Taider S.v.). A disposizione: Da Costa, Helander, Gonzalez, Krafth, Nagy, Crisetig, Krejci, Petkovic. Allenatore: Roberto Donadoni.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano 6; Bereszynski 5 (21′ st Alvarez 5,5), Silvestre 5, Ferrari 5, Strinic S.v. (8′ pt Murru 5); Verre 5,5, Torreira 5, Barreto 5,5; Ramirez 4,5 (1′ st Caprari 5,5); Zapata 4,5, Quagliarella 4,5. A disposizione: Puggioni, Tozzo, Regini, Sala, Andersen, Capezzi, Linetty, Kownacki. Allenatore: Marco Giampaolo.

ARBITRO: Fabio Maresca della sezione di Napoli

NOTE: AMMONITI: Torosidis (B); Bereszynski, Ferrari (S). ESPULSI: Torosidis (B) al 45’+2 per doppia ammonizione.

BOLOGNA – IL MIGLIORE

PALACIO 7 – Non segna ma quanto corre! A 35 anni suonati è ancora in campo a lottare e sgomitare come un ragazzino. Donadoni non rinuncia a lui nemmeno quando la Samp è in 10: Rodrigo fa valere tutta la sua esperienza e lotta come un leone in mezzo alla retroguardia blucerchiata. Standing ovation per lui al momento del cambio!

BOLOGNA – IL MIGLIORE

MBAYE 7 – Grande gara difensiva da parte del Bologna che concede solo le briciole alla Sampdoria, una squadra che era stata capace, 6 giorni prima, di rifilarne 3 alla Juventus. Attento e continuo in fase difensiva, si toglie lo sfizio di segnare un gran gol di testa per il 2-0.

SAMPDORIA – IL PEGGIORE

MURRU 5 – Strinic si fa male dopo appena 8 minuti di gioco e Giampaolo manda in campo l’ex Cagliari. Il croato è un signor giocatore e a Genova se ne sono accorti sin da subito. Quest’oggi se ne sono accorti ancor di più ammirando la pessima prova di Murru: la volontà non gli manca ma ha sprecato troppe buone occasioni, fallendo l’appuntamento con il cross.

SAMPDORIA – IL PEGGIORE

QUAGLIARELLA 4,5 – Ci si attende sempre tanto dal buon Quaglia, buono per tutte le stagioni. Il giocatore ex Napoli e Juventus però stecca la sfida, naufragando insieme ai suoi compagni. Con la Juve era stato decisivo e incisivo, quest’oggi invece il giocatore della Samp si perde nella foschia del Dall’Ara.

Bologna-Sampdoria: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Un grandissimo Bologna riesce a resistere al forcing della Sampdoria nei primi 20 minuti e chiude la gara con il 3-0 firmato dal giovane Okwonkwo, mandato in campo da Donadoni al posto di Verdi. La Samp non è riuscita ad approfittare nemmeno della superiorità numerica per tutto il secondo tempo: troppo forte oggi il Bologna di Donadoni.

45’+3 – Triplice fischio finale. Al Dall’Ara Bologna batte Sampdoria 3-0.

45′ – Saranno tre i minuti di recupero.

42′ – Colpo di testa di Duvan Zapata, palla alta.

36′ – Torreira ci prova da fuori, Mirante blocca in due tempi.

35′ – Ancora un altro grande strappo di Donsah che percorre tutto il campo palla al piede. Questa volta l’ex Cagliari calcia da fuori area e manda alto il pallone.

34′ – Dall’Ara in piedi per il terzo cambio: Donadoni richiama in panchina Rodrigo Palacio mandando in campo Taider.

32′ – Palo della Sampdoria con una conclusione da lontano di Verre, poi Mirante si supera deviando in corner una conclusione di Caprari.

28′ – Ripartenza formidabile di Donsah che salta due avversari dopo aver fatto tutto il campo e mette al centro per il neo entrato Okwonkwo che ‘ruba’ la palla a Palacio e fa 3-0.

25′ – Ammonito Ferrari per un fallo su Palacio.

24′ – Secondo cambio nelle fila del Bologna: dentro Okwonkwo, fuori Verdi.

23′ – Colpo di testa di Silvestre su azione d’angolo, ottima parata di Mirante.

21′ – Terzo e ultimo cambio per la Samp: Giampaolo si gioca tutto: fuori Bereszynski, dentro Alvarez.

17′ – Ammonito Bereszynski per un fallo a centrocampo.

13′ – Il Bologna non riesce a uscire: Palacio non riesce a far salire la squadra, tanti errori tecnici dei rossoblù.

8′ – Bereszynski sfonda sulla destra e mette al centro, Mirante respinge come può, poi allontana De Maio. Forcing degli ospiti che provano ad accorciare le distanze, forti di un uomo in più in campo.

6′ – Colpo di testa di Ferrari sugli sviluppi di un calcio d’angolo, palla lenta, bloccata agevolmente dal portiere rossoblù.

2′ – Cross di Verre, Quagliarella sfiora ma Mirante fa buona guardia.

1′ – Prima conclusione della Sampdoria con Torreira, para Mirante.

1′ – La Samp manda in campo Caprari al posto di Ramirez; Donadoni risponde con Masina al posto di Destro. Ha inizio il secondo tempo di Bologna-Samp.

SINTESI PRIMO TEMPO – Che partenza da parte del Bologna! I rossoblù si sono portati in vantaggio dopo nemmeno 3 minuti di gioco grazie a una bella azione corale. Samp tramortita dall’avvio vigoroso del Bologna. I rossoblù, galvanizzati, hanno raddoppiato con Mbaye e hanno controllato senza soffrire. La Samp che appena 6 giorni fa ha battuto la Juve sembra essere rimasta a Genova.

45’+4 – Duplice fischio di Maresca: Bologna-Samp 2-0. Rossoblù in 10 per l’espulsione di Torosidis. Grandi proteste al Dall’Ara. Quarta espulsione per i rossoblù, in 3 match in A, con l’arbitro Maresca.

45’+2 – Espulso Torosidis per doppia ammonizione: il terzino stende Zapata al limite dell’area e Maresca ha estratto il secondo giallo a distanza di pochi minuti. Calcio di punizione di Ramirez, respinge la barriera.

45’+1 – Ancora una chance per la Samp, stavolta con Zapata ma il colombiano liscia il pallone a pochi metri da Mirante.

45′ – Due minuti di recupero.

45′ – Salvataggio di Destro: il numero 10 salva i suoi con un intervento difensivo importantissimo a pochi metri dalla porta.

43′ – Ammonizione per Torosids: fallo su Barreto.

42′ – Quagliarella serve Ramirez, De Maio capisce tutto ma incespica sul pallone: l’uruguaiano ne approfitta parzialmente calciando da posizione defilata e trovando sulla sua strada Mirante che respinge come può, poi la difesa del Bologna allontana il pericolo.

37′ – Il Bologna controlla la gara, la Samp fatica a trovare spazi.

30′ – Ritmi più lenti dopo 25 minuti ad alta intensità.

23′ – Raddoppio del Bologna: calcio d’angolo battuto da Verdi, bel gol di testa del terzino destro Mbaye.

19′ – Ancora Bologna: tiro di Torosidis, Viviano blocca sicuro.

16′ – Tripla occasione per la Samp: le prime due conclusioni sono state deviate dai difensori rossoblù. la terza, di Barreto, è finita alle stelle.

15′ – Calcio di punizione per il Bologna da ottima posizione. Verdi e Pulgar sul pallone. Batte il numero 9, palla deviata in angolo. Schema per la bellissima battuta volante di Pulgar, para Viviano.

12′ – Occasione per il Bologna con Ramirez ma la conclusione del grande ex è stata rimpallata da un difensore rossoblù.

8′ – Primo cambio nella Sampdoria: problemi fisici per Strinic, dentro Murru.

7′ – Ancora Bologna pericoloso: botta di Donsah da fori, palla a lato.

5′ – La Samp prova a reagire: cross dalla sinistra di Strinic ma il pallone finisce comodamente nelle braccia di Mirante.

3′ – Bologna subito in vantaggio: Palacio allarga per Torosidis che mette al centro per Destro, il numero 10 dribbla un avversario e calcia, Viviano respinge ma Verdi non sbaglia il tap-in e porta in vantaggio i rossoblù.

1′ – Fischio d’inizio dell’arbitro Maresca: ha inizio Bologna-Samp.

Le squadre stanno entrando in campo. Tutto pronto per l’inizio di Bologna-Sampdoria, primo anticipo della giornata numero 14 del campionato di Serie A.

Diretta live dalle ore 15

Bologna-Sampdoria: formazioni ufficiali

La 14ª giornata di Serie A si apre con l’anticipo delle ore 15 tra Bologna e Sampdoria. In un Dall’Ara vestito a festa come nelle migliori occasioni (previsti più di 18.000 spettatori con un migliaio provenienti da Genova) le formazioni allenate da Donadoni e Giampaolo si contendono il ruolo di rivelazione dell’anno. Il Bologna ha 17 punti e dopo 4 sconfitte consecutive ha ritrovato la vittoria nell’ultimo match, a Verona, contro l’Hellas. La Samp continua a volare e ha 26 punti (deve recuperare una gara, con la Roma). Donadoni dovrà fare a meno di Faletti e Di Francesco mentre Giampaolo dovrà rinunciare a Praet, ko nella sfida con la Juve. Due sorprese nel Bologna, entrambe in difesa: dentro De Maio e Torosidis per Helander e Masina. Una variazione rispetto alla vigilia nei blucerchiati: sarà Verre a rimpiazzare l’infortunato Praet, panchina per Linetty. Tra pochi minuti al via la diretta live con tutti gli aggiornamenti su Bologna-Sampdoria.

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Mbaye, Maietta*, De Maio, Torosidis; Poli, Pulgar, Donsah; Verdi, Destro, Palacio. A disposizione: Da Costa, Helander, Gonzalez, Krafth, Masina, Nagy, Crisetig, Taider, Krejci, Oriji, Petkovic. Allenatore: Roberto Donadoni.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Strinic; Verre, Torreira, Barreto; Ramirez; Zapata, Quagliarella. A disposizione: Puggioni, Tozzo, Regini, Sala, Murru, Andersen, Capezzi, Linetty, Alvarez, Kownacki, Caprari. Allenatore: Marco Giampaolo.

ARBITRO: Fabio Maresca della sezione di Napoli

*Cambio di formazione all’ultimo per il Bologna: dentro Maietta, fuori Gonzalez per un problema fisico.

Bologna-Sampdoria: probabili formazioni e pre-partita

Donadoni punterà ancora una volta sul 4-3-3. Out Di Francesco e Faletti per infortunio, il tecnico rossoblù darà una nuova chance a Mattia Destro, in gol lunedì scorso a Verona. Insieme a lui ci saranno Verdi e Palacio. Abbondanza in difesa: Mbaye e Masina dovrebbero vincere i ballottaggi con Krafth e Torosidis. Dubbi a centrocampo: dovrebbero spuntarla Poli, Pulgar e Donsah. Pochi dubbi di formazione invece per Giampaolo che da tempo ha trovato il suo undici ideale. Assente Praet, spazio dal 1′ minuto a Linetty. In avanti l’ex Ramirez a supporto di Quagliarella e Zapata.

Bologna (4-3-3): Mirante; Mbaye, Gonzalez, Helander, Masina; Poli, Pulgar, Donsah; Verdi, Destro, Palacio. A disposizione: Da Costa, De Maio, Maietta, Krafth, Torosidis, Nagy, Crisetig, Taider, Krejci, Oriji, Petkovic. Allenatore: Roberto Donadoni.

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Strinic; Barreto, Torreira, Linetty; Ramirez; Quagliarella, Zapata. A disposizione: Puggioni, Tozzo, Regini, Sala, Murru, Andersen, Capezzi, Verre, Praet, Alvarez, Kownacki, Caprari. Allenatore: Marco Giampaolo

Le parole di Roberto Donadoni alla vigilia dell’incontro: «Mattia Destro e Rodrigo Palacio insieme? La mia intenzione è questa, poi dipende da cosa dimostrano in allenamento. Veniamo da un risultato importante, la Sampdoria è molto attrezzata ma vogliamo dare continuità. Loro sanno fare gol in diversi modi. Serve una partita di grande attenzione. A Verona abbiamo commesso tanti errori tecnici. È mancata qualità nel fraseggio, siamo stati troppo precipitosi anche quando l’avversario non ci metteva pressione. Krafth e Falletti hanno avuto piccoli fastidi, per il resto la squadra sta bene. Okwonko? Sta crescendo molto, ha acquisito consapevolezza e ha voglia di misurarsi con la Serie A. Se non perde questa convinzione, diventa un giocatore importante».

Queste le dichiarazioni di Marco Giampaolo prima della sfida del Dall’Ara: «Praet lo abbiamo recuperato stamattina, è convocato e decideremo domani se impiegarlo in campo. Ramirez è un ex della gara, ma non ha esternato nulla in merito. Non conosco i motivi del suo addio ai tempi, ma io l’ho visto sereno come nelle ultime settimane. Le insidie ci son sempre quando giochi, a prescindere dal valore dell’avversario. Bisogna continuare a studiare, ad impegnarci perché poi arriva il professore ad interrogarti e se non sei pronto rovini quanto fatto in precedenza. La squadra si è allenata bene: non ci sono stati cali di tensione o di attenzione. Il Bologna è un avversario di valore, con una qualità offensiva di tutto rispetto e penso che i giocatori vogliano dare seguito a quanto di buono fatto fino ad oggi. Non bisogna cullarsi troppo di una vittoria pesante come quella contro la Juventus, perché i tre punti di Bologna valgono uguali. Io tra le partite giocate in trasferta annovero anche quella contro il Genoa: i punti fatti fuori casa sono otto, rispetto ai diciotto fatti in casa. Per migliorare questo dato bisogna aspettare e vedere quello che faremo nelle prossime partite. Bisogna essere bravi e intelligenti, bisogna stare con i piedi per terra, bisogna sapere i pregi e i difetti della nostra squadra».

Bologna-Sampdoria: i precedenti del match

Sono 90 i precedenti in A tra Bologna e Sampdoria. Il bilancio è in equilibrio: 31 vittorie rossoblù, 30 pareggi e 29 successi doriani (115 i gol segnati dal Bologna, 116 quelli realizzati dalla Samp). Al Dall’Ara però la musica cambia: il Bologna ha vinto 20 dei 45 incontri disputati. Sono stati 18 i pareggi mentre solo 7 le vittorie. Bologna imbattuto da 8 gare interne con la Samp (i doriani non vincono dal 2003): 5 pareggi e 3 vittorie negli ultimi 8 incontri al Dall’Ara. In terra emiliana il Bologna ha realizzato 69 gol, la Samp 46.

Bologna-Sampdoria: l’arbitro del match

Sarà Fabio Maresca della sezione di Napoli a dirigere l’incontro tra Bologna e Sampdoria, primo anticipo della 14ª giornata di Serie A. Il fischietto sarà assistito da Paganessi e Fiore. Quarto uomo sarà Chiffi. Orsato sarà l’addetto al VAR, Balice il suo assistente. Precedenti negativi, in Serie A, per il Bologna: l’anno scorso è arrivata una sconfitta a Genova, contro il Genoa (espulsi Dzemaili e Gastaldello, proteste rossoblù per un presunto rigore non concesso a Destro), quest’anno è arrivato un altro ko, sempre per 1-0, a Bergamo, contro l’Atalanta (espulso Gonzalez). Il bilancio complessivo con i rossoblù (6 match tra A e B) è di 2 vittorie, un pareggio e 3 sconfitte. Solo due precedenti con la Sampdoria: in entrambe le occasioni sono arrivati due pareggi. Nei precedenti cinque match diretti quest’anno da Maresca in Serie A, i cartellini gialli estratti sono stati ben 23, più due espulsioni dirette (una ai danni del Bologna).

Bologna-Sampdoria Streaming: dove vederla in tv

La partita andrà in onda a partire dalle ore 15 in diretta sulle frequenze Sky Calcio 1. Non solo, perché Bologna-Sampdoria sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile tramite app Sky Go Serie A TIM TV. La gara sarà visibile anche tramite decoder TIM Vision e potrà essere acquistata anche sulla piattaforma Sportube.