Connettiti con noi

2009

Cagni: “Nessun contatto con la Sampdoria”

Pubblicato

su

Ai microfoni di Radio Sportiva, Luigi Cagni, ex allenatore, tra le altre, di Empoli e Sampdoria.

Sampdoria: “Il motivo per cui la Samp è retrocessa non è soltanto uno. Ci sono una serie di fattori che hanno portato a tutto ciò. Non dipende, comunque, soltanto dalle cessioni di Cassano e Pazzini visto che quando è arrivato Cavasin i blucerchiati avevano sei punti sulla terzultima.”
Contatti: “Non ho sentito nessuno nè della Sampdoria, nè di altre squadre anche se sembrava che ci potesse essere la possibilità  di allenare la squadra di Genova. Ovviamente non so come sarebbe andata però sarei stato orgoglioso di provarci.”
Brescia: “Corioni è un uomo che ne capisce di calcio e quindi anche questa retrocessione mi ha sorpreso. Uno snodo importante, anche in questo caso, è stato il cambio di allenatore (Beretta) che non ha portato i risultati che ci si aspettava.”
Udinese: “Se il presidente vede che lÃ?´allenatore lavora bene non ci sono motivi per cui la società  debba cambiare, anche se, inizialmente, i risultati scarseggiano.”
Conte: “Credo che sia adatto a guidare la Juventus perchè conosce bene lÃ?´ambiente ed è stimato, questo è un grosso vantaggio. Inoltre non credo che i bianconeri possano ancora permettersi di sbagliare, per cui avranno scelto qualcuno di cui sono pienamente convinti.”
Oscar degli allenatori: “Dire Pioli è troppo facile anche se non è un allenatore giovane. Ha comunque fatto molto bene in questa stagione così come Ficcadenti a Cesena. Montella diventerà  un bravo allenatore ma deve fare delle esperienze diverse rispetto a quella sulla panchina di una big come la Roma.”

Fonte: Radio Sportiva

News

video