Calcio femminile, il 2019 l’anno della svolta: dal Mondiale al professionismo

italia-femminile
© foto www.imagephotoagency.it

Il 2019 è stato sicuramente l’anno della svolta per quanto riguarda il calcio femminile: dal Mondiale al professionismo

Senza ombra di dubbio il 2019 è stato l’anno del calcio femminile. Se c’è uno sport che più di tutti è entrato prepotentemente nella vita di tutti noi, questo è stato il calcio femminile con le ragazze mondiali di Milena Bertolini, apri pista del fenomeno. Il Mondiale in Francia ha visto le azzurre protagoniste di una kermesse seguitissima da ogni angolo del pianeta. Un exploit per Gama e compagne che ha acceso i riflettori su un movimento che cresce a vista d’occhio e che porterà con ogni probabilità al professionismo dopo la manovra finanziaria approvata nelle scorse settimane.

Un grande contributo l’hanno dato anche gli addetti ai lavori, come Sky, che hanno innalzato l’indice di visibilità di questa disciplina trasmettendo partite in diretta e conducendo approfondimenti settimanali. Tra le note positive anche l’arrivo nel campionato italiano di giocatrici internazionali che hanno sposato diversi progetti. Un fenomeno che sta crescendo a vista d’occhio e che potrà sfruttare l’onda lunga del Mondiale francese ancora per tanto tempo. Nel 2021 ci saranno gli Europei femminili in Inghilterra e Girelli e compagne, siamo sicuri, si ritaglieranno uno spazio da protagoniste.