Connettiti con noi

Champions League

Ceferin: «Superlega è uno sputo a chi ama il calcio. Giocatori esclusi da Mondiale e Europeo»

Pubblicato

su

Aleksander Ceferin ha parlato dopo il Comitato Esecutivo della UEFA della nascita della Superlega: queste le sue parole

Aleksander Ceferin ha parlato dopo il Comitato Esecutivo della UEFA commentando la nascita della Superlega. Queste le parole del presidente della UEFA.

«La Uefa e il mondo del calcio sono uniti contro questa proposta orribile che è stata portata avanti da pochi club europei che seguono soltanto idea dell’avidità. Il mondo del calcio unito, governi uniti, tutti uniti contro questo progetto senza senso. I calciatori che parteciperanno alla Superlega non giocheranno né il Mondiale né in Europa. Non potranno rappresentare le squadre nazionali. Uefa distribuisce il 90% dei ricavi reinvestendoli nel calcio. Uefa non è solo una questione di soldi, la Superlega sì. Sono gli interessi di una dozzina, non vorrei chiamarli quella sporca dozzina. Il principio di base non può cambiare, la solidarietà è qualcosa di eterno. Ma per qualche persona la solidarietà non esiste, l’unica cosa che esiste è il denaro nelle loro tasche. Vorrei ringraziate tutta la famiglia del calcio, anche i club, tranne quei 12. E grazie ai governi. Questa idea è uno sputo sul viso di quelli che amano il calcio. Non lasceremo che ci portino via il calcio»

Advertisement

Facebook

Advertisement