Chievo-Napoli dello scorso anno nel mirino dell’ Ufficio Indagini per Calcioscommesse

© foto www.imagephotoagency.it

La partita Chievo-Napoli del 2 maggio scorso, terminata 2-1 per i clivensi, è nel mirino della Procura Federale. Su questo match pesa l’ ombra del calcioscommesse: prima, durante e dopo l’ incontro furono molti i commenti e le telefonate che devono aver insospettito gli inquirenti napoletani. Per la cronaca, la partita fu decisa soprattutto dagli errori dei due portieri, De Sanctis e Sorrentino.
Potrebbero esserci sanzioni dal punto di vista della giustizia sportiva, mentre per quanto riguarda la giustizia ordinaria non vi saranno conseguenze.