Sassuolo, De Zerbi: «Altro che tiki taka. Presto torneremo brillanti»

Iscriviti
De Zerbi
© foto www.imagephotoagency.it

Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, parla alla vigilia della gara contro il Crotone. Ecco le dichiarazioni del tecnico

Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, parla alla vigilia della gara contro il Crotone.

SEGNALI DI RIPRESA «Credo che ci siano degli elementi che fanno pensare che torneremo brillanti. Caputo, ad esempio, abbiamo fatto delle valutazioni fisiche in settimane e siamo in crescita rispetto a 15-20 giorni fa. Defrel sta meglio e per noi è un giocatore molto importante. Djuricic e Traorè stanno meglio. Abbiamo perso Boga ma abbiamo recuperato Berardi. Ci sono elementi per pensare che da qui a breve potremo tornare a essere quelli di inizio campionato e della fine dello scorso campionato. Bisogna però accettare dei momenti in cui non si è al 100%».

POCHI GOL FATTI – «Il Sassuolo ha fatto tantissimi gol, non tanti, in questi tre anni e quando dico che non siamo brillantissimi mi riferisco anche a questo. Il Sassuolo è stato giudicato che fa il tiki-taka e che gioca orizzontale poi facciamo 5 passaggi partendo da Consigli e facciamo gol con Caputo contro lo Spezia e non è vero. Non è vero che siamo poco efficaci sotto porta perché l’anno scorso e all’inizio di quest’anno eravamo tra i migliori attacchi».

CROTONE «La partita di Crotone vale la partita che andremo ad affrontare in trasferta, nè più nè meno. Il Crotone è ultimo ma è una buona squadra che sa cosa deve fare in campo e lo sappiamo anche noi e sappiamo anche l’importanza della partita per noi, siamo consci di che partita andiamo ad affrontare. Cerchiamo di giocare bene, sapere cosa fare in campo dal primo all’ultimo, avere la nostra solita identità e attraverso quello andiamo a cercare di fare i 3 punti, è una conseguenza a tutte le cose che ho detto all’inizio della domanda».

INFORTUNATI – «Perdiamo Chiriches per un problemino, non abbiamo voluto rischiarlo. Non ci sarà Ferrari che è squalificato ma chi giocherà sarà giusto giusto per affrontare questa gara».