Cristiano indifeso: il portoghese chiede alla Juve più bodyguards

Cristiano indifeso: il portoghese chiede alla Juve più bodyguards
© foto www.imagephotoagency.it

Cristiano Ronaldo chiede maggior protezione alla Juventus: il portoghese avrebbe ottenuto tre guardie del corpo aggiuntive per sé, per la propria casa e per la propria famiglia

Cristiano Ronaldo probabilmente non si fida ancora pienamente di Torino. O magari si fida troppo e – proprio per questo – intende affidare alla Juventus la sua sicurezza. Pare che l’attaccante portoghese abbia chiesto (ed ottenuto) dai bianconeri un nuovo e maggiore sforzo per garantire la propria incolumità: più sicurezza, più guardie del corpo, maggiore controllo per sé stesso e per la sua famiglia. A mettere un po’ in apprensione l’ex Real Madrid sarebbe stato il piano anti-terrorismo stilato addirittura per il suo debutto di campionato a Verona contro il Chievo un paio di settimane fa: un episodio che, stando agli ultimi gossip, avrebbe fatto riflettere CR7 sullo stato attuale della sicurezza per sé e per i suoi cari.

Da qui, negli ultimi giorni, la richiesta di nuove bodyguards alla Juventus. Tre, per la precisione: una a presidio della sua nuova villa nel torinese, un’altra a difesa della sua famiglia (la compagna Georgina Rodriguez ed i quattro figli che vivono con lui) ed un’ultima che lo segua ventiquattro ore su ventiquattro in ogni suo spostamento. Ronaldo, in sostanza, vorrebbe maggiore protezione, specie adesso che la fase di ambientamento a Torino è entrata nel vivo (di recente anche il maggiore dei suoi pargoli, Cristiano Junior, si è iscritto alla scuola calcio juventina). Dietro di lui ben presto servirà l’esercito?