Croazia-Nigeria 2-0, Mondiali 2018: pagelle e tabellino

Croazia-Nigeria 2-0, gruppo D Mondiale Russia 2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Basta il classico “compitino” alla Croazia per risolvere, con una rete per tempo, la pratica Nigeria all’esordio nel Mondiale. C’è lo zampino di Mandzukic sui due episodi che decidono la sfida premiando i balcanici, autori di una prestazione concreta ma non spettacolare: l’attaccante della Juventus nel primo tempo causa l’autorete di Etebo che sblocca il match, nella ripresa si procura il rigore trasformato da Modric che di fatto lo chiude.

Croazia-Nigeria 2-0: il tabellino

Marcatore: pt 32′ aut. Etebo; st 25′ Modric rig.
Croazia (4-2-3-1):
Subasic 6; Vrsaljko 6, Vida 6.5, Lovren 7, Strinic 6; Modric 7, Rakitic 7; Perisic 6.5, Kramaric 6.5 (15′ st Brozovic 6), Rebic 6.5 (29′ st Kovacic 5.5); Manduzkic 7.5 (40′ st Pjaca ng). Commissario tecnico: Dalic 6.5
Nigeria (4-2-3-1): Uzoho 6; Shehu 5, Trost Ekong 5.5, Balogun 5.5, Idowu 5.5; Ndidi 5.5, Etebo 5; Moses 6, Obi Mikel 5 (43′ st Simy ng), Iwobi 5.5 (16′ st Musa 6); Ighalo 5.5 (28′ st Iheanacho 6.5). Commissario tecnico: Rohr 5.
Arbitro: Meira Ricci (Bra) 6.5.
Note: ammoniti Rakitic, Brozovic e Ekong

CROAZIA – IL MIGLIORE

MANDZUKIC 7.5 – Sornione ma tremendamente efficace, nonché protagonista nelle azioni che portano ad entrambe le reti della Croazia: prima vizia l’autorete di Etebo, poi si procura il rigore del 2-0.

CROAZIA – IL PEGGIORE

KOVCIC 5.5 – In campo nel sereno finale di gara, fa però in tempo a divorare l’occasione del tris lanciato a rete in due contro zero: Perisic lo fulmina con lo sguardo, lui recita il mea culpa…

NIGERIA – IL MIGLIORE

IHEANACHO 6.5 – Con il suo ingresso in campo garantisce al reparto offensivo delle Aquile quella verve mancata in tutto il resto del match: ma è troppo tardi…

NIGERIA – IL PEGGIORE

SHEHU 5 – Emicrania da esordio: soprattutto nel primo tempo la Croazia sulla sua corsia fa il bello ed il cattivo tempo, con un Kramaric particolarmente ispirato dalla trequarti in su

Croazia-Nigeria: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Troppo tenera la resistenza della Nigeria, che non riesce praticamente mai ad impensierire una Croazia che pur a marce basse porta a casa il primo successo del suo Mondiale. C’è ancora lo zampino di Mandzukic nella rete che chiude il match: l’attaccante della Juve a metà ripresa conquista un rigore che Modric trasforma con freddezza. Nel finale Kovacic si divora il tris, ma poco cambia…

47′ Clamoroso errore di Kovacic che, solo davanti al portiere insieme a Perisic, di fatto passa la palla a Uzoho gettando al vento il tris

43′ A proposito di Serie A: dentro anche l’attaccante pitagorico Simy, fuori Obi Mikel

40′ Cambio in salsa bianconera per la Croazia: fuori Mandzukic, dentro Pjaca

29′ Dalic rinforza ulteriormente il centrocampo: Kovacic per Rebic

28′ Secondo cambio per la NigeriaIheanacho in, Ighalo out

25′ RIGORE PER LA CROAZIA! Ekong in piena area cintura Mandzukic impedendogli di saltare su un cross: penalty e cartellino giallo. Sul dischetto si presenta Modric che non sbaglia, spiazzando Uzoho

16′ E la Nigeria risponde con Musa per Iwobi

15′ Primo cambio del match, con Dalic che inserisce Brozovic al posto di Kramaric per dare maggior equilibrio alla squadra

10′ Grande occasione per la Croazia sull’asse PerisicRebic, ma il direttore di gara Meira Ricci ferma tutto per offside

3′ La Nigeria ha bisogno di una scossa, Moses prova a darla: converge dalla destra e conclude strozzando però troppo il tiro

Nessun cambio in vista: le formazioni tornano in campo con il medesimo undici della prima frazione di gioco

SINTESI PRIMO TEMPO – Prima frazione al di sotto delle aspettative, con la Nigeria che prova a tenere bassi i ritmi con un prolungato possesso palla nella propria metacampo e la Croazia che si adegua. Almeno fino all’episodio da palla inattiva che sblocca il match: incornata di Mandzukic da corner e sfortunata deviazione nella propria porta da parte di Etebo. Kramaric il più ispirato in campo, africani a corto di idee in fase di costruzione.

45′ Occasione per Iwobi, che si avventa su una ribattuta corta e calcia con tutta la forza in corpo centrando però un difensore croato

39′ Traversone teso di Rakitic in favore di Kramaric, che indirizza bene la girata di testa ma spedisce di poco alto sopra la traversa

32′ CROAZIA IN VANTAGGIO! Sul seguente calcio d’angolo Mandzukic incorna in tuffo ed Etebo devia fortuitamente alle spalle di Uzoho

31′ Kramaric è decisamente il giocatore più ispirato in campo: da una sua iniziativa nasce la pericolosa conclusione di Rebic deviata in corner da un difensore

30′ La partita stenta a decollare, in compenso arriva il primo cartellino giallo: spetta a Rakitic per un duro intervento sulla trequarti

23′ Da par suo la Nigeria prova a rispondere con un paio di spioventi consecutivi da fondo campo, ma Subasic fa buona guardia nel gioco aereo

14′ Prima occasione del match: Kramaric ispira, Mandzukic rifinisce e Perisic dal limite dell’area calcia appena alto sopra la traversa

8′ Dopo un avvio di partita di grande intensità, la Nigeria prova ad abbassare i ritmi con un blando possesso palla nella propria metacampo

Inni nazionali per i ventidue in campo: tra pochi istanti comincerà il Mondiale anche per Croazia e Nigeria

Croazia-Nigeria: formazioni ufficiali

Croazia (4-2-3-1): Subasic; Vrsaliko, Vida, Lovren, Strinic; Modric, Rakitic; Perisic, Kramaric, Rebic; Manduzkic. Commissario tecnico: Dalic.
Nigeria (4-2-3-1): Uzoho; Shehu, Trost Ekong, Balogun, Idowu; Ndidi, Etebo; Moses, Obi Mikel, Iwobi; Ighalo. Commissario tecnico: Rohr.

Croazia-Nigeria: probabili formazioni e pre-partita

Croazia che dovrebbe schierarsi con il solito 4-2-3-1: nessun dubbio in difesa, dove dovrebbero giocare più o meno gli stessi giocatori visti in campo nell’ultimo biennio, mentre nei due di centrocampo sono maggiori i dubbi per il commissario tecnico Dalic. Sicuro del posto l’asso del Barcellona Ivan Rakitic, mentre per l’altro posto è dubbio tra l’ormai ex Fiorentina Milan Badelj (favorito) e l’interista Marcelo Brozovic. Sulla trequarti insostituibile Luka Modric, ma occhio alla possibilità di arretrarlo al fianco di Rakitic (condannando così alla panchina tanto Badelj quando Brozovic) per far spazio ad Andrej Kramaric. Larghi Ivan Perisic ed Ante Rebic, in avanti lo juventuno Mario Mandzukic.

Rohr dovrebbe confermare l’offensivo 4-3-3 già visto nelle qualificazioni ai Mondiali: anche per lui pochissimi dubbi sulla difesa, mentre a centrocampo se è sicuro del posto Obi Mikel, lo stesso non si può dire dell’ex laziale Ogenyi Onazi e di Wilfred Ndidi, entrambi minacciati dal torinista Joel Obi. In attacco foltissima la concorrenza: sugli esterni quasi sicuri del posto Victor Moses ed Alex Iwobi, mentre come punta centrale Odion Ighalo è favorito su Kelechi Iheanacho.

CROAZIA (4-2-3-1) – Subasic; Vrsaljko, Vida, Lovren, Strinic; Rakitic, Badelj; Perisic, Modric, Rebic; Mandzukic. Allenatore: Dalic
NIGERIA (4-3-3) – Uzoho; Shehu, Troost-Ekong, Balogun, Idowu; Onazi, Obi Mikel, Ndidi; Moses, Ighalo, Iwobi. Allenatore: Rohr

Croazia-Nigeria: i precedenti del match

Nessun precedente tra le due formazioni in assoluto: i croati hanno affrontano nel corso della loro storia una sola volta una squadra africana, ovvero quattro fa in Brasile il Camerun (vittoria nettissima per 0 a 4 con gol Ivica Olic, Perisic e doppietta di Mandzukic).

Croazia-Nigeria: l’arbitro del match

L’arbitro della partita sarà il brasiliano Sandro Meira Ricci, 43 anni, al suo primo Mondiale in assoluto. Il fischietto sudamericano non ha mai diretto la Croazia a livello internazionale, se non la sua rappresentativa Under 20 ai Mondiali di categoria del 2013 nella fase a gironi contro la Nuova Zelanda (vittoria croata per 2 a 1). Due precedenti invece con la Nigeria, seppure nella sua versione olimpica, entrambi a Rio de Janeiro 2016: vittoria africana ai quarti di finale 2 a 0 contro la Danimarca ed ancora vittoria delle Super Eagles nella finalina del terzo posto per 2 a 3 contro l’Honduras.

Croazia-Nigeria Streaming: dove vederla in tv

Croazia-Nigeria sarà trasmessa a partire dalle ore 21 in diretta in chiaro sulle frequenze satellitari di Italia 1 (anche in HD). Non è tutto, perché la partita sarà visibile anche in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOs, Android e Windows Mobile tramite app Premium Play.


Leggi anche: MONDIALI RUSSIA 2018: CALENDARIO E PROGRAMMAZIONE