De Laurentiis: «La Juve non ci ha rubato nulla ma ha potere». Poi le bordate a Sarri

Iscriviti
de laurentiis napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, dopo le polemiche post Inter-Juve. Ecco le sue dichiarazioni su Sarri e sul futuro

Intervista a 360° gradi da parte di Aurelio De Laurentiis. Il presidente del Napoli ha parlato a una settimana dalle polemiche per InterJuventus. Il numero uno azzurro non si sente derubato ma ha criticato il sistema e la casta arbitrale ma anche il suo allenatore Sarri, reo di aver utilizzato sempre gli stessi giocatori: «Campionato falsato? No, non parlerei in questi termini. Ci sono state delle scelte di Spalletti non condivisibili, come la sostituzione di Icardi, anche se giocare in dieci è sempre difficile. Per il resto, lascerei perdere, non ci hanno rubato nulla, la Var a volte non è stata utilizzata o utilizzata male in precedenza, quando avremmo potuto prendere più distacco sulle avversarie».

Il presidente ha invocato l’utilizzo del Var anche in Europa e ha lanciato una frecciata alla Juve: «C’è sudditanza perché rappresenta il potere. Volete che si mettano contro gli Agnelli, contro la Fiat, contro il potere? Prima di farlo ci pensano su 20 mila volte. Ma il problema degli arbitri riguarda l’Europa». Il presidente ha poi criticato le scelte di Sarri, reo di aver utilizzato poco il turnover. La stagione è iniziata presto ma la condizione fisica ha abbandonato alcuni calciatori, secondo il numero uno azzurro, per il troppo utilizzo. Critiche a Sarri anche per l’uscita dall’Europa: «con le sue dichiarazioni prima della partita ha smontato i calciatori».

Poi il futuro. Sarri potrebbe andare via o potrebbe rinnovare: «Con e senza, dipende da lui. Da gennaio gli ho parlato diverse volte, se alla fine vorrà rimanere per me sarà un grande piacere. Se qualcuno, poi, dovesse pagare la clausola rescissoria, a quel punto non potrei fare niente. Ma se lui volesse andare via a prescindere, significherebbe che non ha più motivazioni e dovrò prendere atto di questo. Attenzione, però, io non rinuncio ai miei diritti e quindi alla clausola». De Laurentiis ha annunciato l’acquisto di un giocatore che ha segnato 20 gol, ha parlato bene di Rui Patricio e Leno, e ha parlato del post Sarri: «Valutiamo tanti allenatori: Giampaolo, Conte, Inzaghi».