Duncan: «Sogno di portare la Fiorentina in Europa con un mio gol»

Duncan Fiorentina
© foto www.imagephotoagency.it

Alfred Duncan ha parlato sulle pagine della Gazzetta dello Sport degli obiettivi che vuole raggiungere con la Fiorentina

Alfred Duncan ha parlato sulle pagine della Gazzetta dello Sport degli obiettivi che vuole raggiungere con la Fiorentina. Queste le sue parole.

RAZZISMO – «I razzisti andrebbero isolati. Trovo assurdo che nel 2020 possano ancora essere fatte distinzioni per il colore della pelle, l’appartenenza religiosa, le scelte di vita e altro. Le persone andrebbero apprezzate per quello che fanno, non per come appaiono.Io sono orgoglioso di ciò che sono, delle mie radici così. Quello che mi fa più piacere è che ho visto in questi giorni uomini e donne di tutte le etnie che, pacificamente, sfilano insieme per affermare che siamo tutti essere umani. Un’onda che continuerà finché non verrà sconfitto questo nemico comune a tutti».

BRESCIA – «Sarebbe fondamentale vincere. Vorrebbe dire ripartire sulla falsariga di quanto stavamo facendo prima dello stop. È una partita molto importante».

PORTE CHIUSE – «Le emozioni sono diverse. Il pubblico da un’adrenalina diversa, ti sospinge quando non ne hai più. Purtroppo dovremo abituarci, sperando che si possa tornare alla normalità il prima possibile».

IACHINI – «Il mister è un grandissimo lavoratore. Ci dice sempre di mollare nemmeno un centimetro, sia in partita che in allenamento. Personalmente mi ha aiutato tanto dandomi tanti consigli preziosi, sia in fase difensiva che offensiva».

INTER – «Occasione persa? No, anzi. L’Inter è stata inaspettata ma bellissima, una società importantissima, al top in Italia ed in Europa. Mi sono allenato con calciatori formidabili, un’esperienza che mi permesso di crescere tanto».

FIORENTINA – «Cosa mi piace? «Tutto. C’è un presidente come Commisso che ci tiene tantissimo, ha investito molto ed ha grandi ambizioni per il club. Ci sono le basi per il nuovo centro sportivo, sta facendo di tutto per poter costruire uno stadio nuovo. Sono certo che il futuro della Fiorentina sarà roseo e questo mi entusiasma».

AMRABAT – «È molto forte, moderno. Sta facendo un campionato di primo livello a Verona, sono certo ci darà un contributo importante per crescere».

SOGNO – «Le coppe europee con la maglia viola e magari anche sollevare un trofeo. Poi mi piacerebbe un Mondiale col Ghana. Gol decisivo da segnare? Quello che vale l’Europa».