Esclusiva, il doppio ex Fiore: “Parma favorito, Petkovic sul filo del rasoio”

© foto www.imagephotoagency.it

Domenica la Lazio si giocherà una fetta importante del suo campionato al Tardini

La sfida del Tardini rappresenta un crocevia importante per la Lazio. Una vittoria rilancerebbe le ambizioni europee ma di fronte avrà un Parma che spesso si esalta fra le mura amiche. Per analizzare le possibili chiavi di lettura della gara, la redazione di Calcionews24.com ha intervistato un doppio ex come Stefano Fiore.

La sfida del Tardini potrà rilanciare le ambizioni della Lazio?
“Una vittoria potrebbe sicuramente rilanciare una squadra che vive un momento altalenante e difficile ma Parma è un campo ostico. Non sarà facile per Lazio che sta vivendo un momento delicato anche a livello psicologico. La Lazio se riuscisse a vincere darebbe fiducia a tutto l’ambiente rilanciando le proprie ambizioni.”

Il presidente Lotito ha lanciato, indirettamente, dei messaggi al suo tecnico ieri sera.
“Ma la di là di queste dichiarazioni, è dall’inizio del campionato che Petkovic vive sul filo del rasoio, complice questo momento non brillantissimo a livello di risultati. Solo attraverso delle ottime prestazioni può venirne fuori, gli allenatori sono legati ai risultati. E’ chiaro che non è facile per lui vivere questa situazione ma deve sapersi isolare perchè rischia di lasciarsi influenzare.”

Un Parma quindi favorito domenica?
Sarà una partita complicata per entrambe ma il Parma giocando in casa ha dalla sua qualche piccolo vantaggio. La Lazio sarà stanca, avrà più scorie fisiche rispetto al Parma che ha preparato al meglio la partita. In più arriva da due ottime partite in casa, ha vinto con il Milan e giocato molto bene con la Juve. Ha qualche vantaggio in più.”

Parolo e Cassano li porterebbe al Mondiale?
Sono due ottimi giocatori, Cassano da più tempo ha fatto vedere di cosa è capace. Non fa della continuità il suo punto forte, Parolo è un buon centrocampista che sta facendo un ottimo campionato. Hanno poche chances perchè in quei ruoli Prandelli ha già delle certezze, dei giocatori con cui lavora da molto. Parolo però potrebbe ambire ad entrare almeno nella lista dei 22.”