Esclusiva, Sarti: “Il calcioscommesse? Se Sky va in crisi”

© foto www.imagephotoagency.it

Continuano gli interrogatori nell’ambito dell’inchiesta sul calcioscommesse e per lo sport italiano non c’è pace, visto che questi sono anche i giorni della battaglia tra Juventus e Inter per lo scudetto del 2006. Calcionews24.com ha parlato di questo doppio scandalo insieme all’ex portiere Giuliano Sarti: “Per quanto riguarda lo scudetto del 2006 dico che è ora di finirla, non se ne può più di parlare di quel campionato. Qualunque sia il verdetto finale, spero che stavolta non ne sentiremo più parlare, è stato un periodo molto brutto per il calcio italiano ed è bene non ricordarlo. Io del 2006 voglio ricordare solo ed esclusivamente la gioia per il Mondiale vinto dall’Italia, voglio ricordare i risultati sul campo e non quelli ottenuti con altri mezzi. Il calcioscommesse? à? un altro scandalo, segno che in Italia non si può mai stare in pace. Spero solo che questo nuovo scandalo non metta in crisi Sky, ormai sono loro i padroni del calcio, sono loro che fanno andare avanti questo sport: se loro si fermano, si rompe il giocattolo. Purtroppo gli individui non corretti ci sono in tutti gli sport, ci sono nella vita in generale, l’importante è saperli isolare e non generalizzare: questo sarebbe un grosso errore, il calcio non è solo un gioco per scommetitori”.