Fifa Covid-19 FAQ: ecco il documento della FIFA su contratti e calciomercato

Coronavirus Infantino
© foto www.imagephotoagency.it

La FIFA ha pubblicato un documento stilato oggi per fare chiarezza su prestiti, contratti e calciomercato. I dettagli

La FIFA ha pubblicato oggi un documento per rispondere a uno dei temi più ricorrenti della stagione calcistica attuale: come ci si comporterà con i prestiti in corso? Quando scadranno? Ventisette pagine di domande, ventisette di risposte per dare una guida ai club su come dovranno comportarsi dopo il 30 giugno 2020 (quando scadranno i contratti). Ecco i dettagli.

«La Fifa non ha alcuna autorità per prolungare o modificare unilateralmente i termini e le condizioni già stabilite ma crede fortemente che sia importante muoversi collettivamente e suggerisce di prolungare le varie scadenze per rispettare tutte le parti in campo».

Insomma trovare un accodo a tutti i costi e se non si dovesse riuscire a raggiungerlo, il giocatore in questione dovrà far rientro alla società di appartenenza. Attenzione però, la FIFA precisa:

«Posto che la priorità sia di far completare la stagione alle squadre, per mantenere regolare l’andamento del campionato, tutti i club sono incoraggiati a trovare un accordo per posticipare la scadenza del contratto».

Un trasferimento già concordato (Petagna al Napoli o Kulusevski alla Juve) potrà essere rivisto nei suoi termini economici solo se tutte le parti coinvolte daranno il benestare. E resta anche il nodo calciomercato: le federazioni possono chiedere fino a 10 giorni dall’inizio fissato per la sessione (quindi 10 giorni prima del 1 luglio) di spostare le date. La finestra, però, non potrà superare le 12 settimane. Deve essere unica e non si potrà svolgere mentre il campionato è in corso.