Connettiti con noi

Hanno Detto

Gabbiadini: «Sampdoria ambiente ideale. Ma tornerò a Bologna»

Pubblicato

su

serie a ultime dai campi

Manolo Gabbiadini, attaccante della Sampdoria, ha fatto il punto della situazione da D’Aversa al mercato di Ferrero

Manolo Gabbiadini, attaccante della Sampdoria, ha fatto il punto ai microfoni de Il Secolo XIX. Le sue parole.

FUTURO – «Ci sono arrivato con la giusta maturazione, ma non sono uno di quelli che si mette a dare consigli ai giovani. A parole, dico. Preferisco semmai i fatti. E ho trovato nella Sampdoria il mio ambiente ideale. Dopo due anni a Napoli e due in Inghilterra sono tornato qui. Ho un ottimo rapporto con presidente, società, tifosi, con Genova. Non vedo motivo per cambiare… non posso dire come Quagliarella che resterò ad abitare qui una volta che smetterò, a 35, 36 o 38 anni. Casa mia è a Bologna. Però si vedrà».

MERCATO – «È arrivato un nuovo direttore, abbiamo un presidente che fa sempre ottime squadre. Se arriveranno calciatori forti bene, altrimenti continueremo come abbiamo sempre fatto. Cessioni? Non è mio compito parlare di mercato. Ceto, se dovesse andare via qualcuno mi spiacerebbe, perché questo è un bel gruppo. Il prossimo sarà un campionato duro, avremo un avvio complicato. E lì dovremo conquistare qualche punto che ci dia fiducia».

OBIETTIVI – «Non sono uno da statistiche. Dei 5 gol in A me l’hanno detto. Mi piace però rivedere qualche mio gol al cellulare. Meglio se con i miei bimbi Tommaso e Nicolò. È un momento bello, tutto nostro».