Galatasaray, Drogba: «Tevez? Che sfide con Carlitos!»

© foto www.imagephotoagency.it

L’attaccante ivoriano affronterà la Juventus, che a lungo lo ha inseguito nei mesi scorsi.

CHAMPIONS LEAGUE JUVENTUS GALATASARAY DROGBA – Strani incroci stasera allo Juventus Stadium, non solo per via dell’arrivo di Roberto Mancini sulla panchina del Galatasaray o per l’ex bianconero Felipe Melo, né per il ritorno in Italia di Wesley Sneijder. C’è anche Didier Drogba a stuzzicare il pre-partita, perché l’attaccante ivoriano è stato molto vicino alla Juventus nei mesi scorsi. «Ero in Cina e sentivo che avevo ancora qualcosa da dire nel calcio europeo, non ero finito, ero pieno di energie e avevo voglia di difendere il titolo vinto con il Chelsea. Sentivo la necessità di misurarmi con la Champions League», ha ammesso, come riportato da “Tuttosport”, Drogba, che poi ha ricordato la partita del 25 febbraio 2009, quando allo Stamford Bridge con un’incornata affossò la difesa della Juventus: «Ricordo bene quel gol. La Juventus venne a Londra a giocare un’ottima partita, era una squadra con molti campioni da Del Piero e Nedved. Quel gol valse la qualificazione perché riuscimmo a giocare il ritorno in modo più tranquillo (finì 2-2 e lui segnò il gol del definitivo pareggio, ndr )».

APACHE – E’ pronto a ripetersi Drogba: «Voglio fare vedere che posso ancora competere ad alto livello. L’età non è niente. E’ solo un numero: tutto dipende dalle tue qualità, dalla tua esperienza e dalla condizione fisica. Beh, io mi sento molto bene e dopo tutti questi anni posso dire di essere migliorato sia tecnicamente che mentalmente. Tevez? Che sfide con Carlitos quando eravamo in Premier».