Genoa, pace fatta. Preziosi a Irrati: «Qua la mano»

preziosi genoa
© foto www.imagephotoagency.it

Qua la mano: pace fatta tra il presidente del Genoa Enrico Preziosi e l’arbitro Massimiliano Irrati. Anche se la moviola in campo…

Tra Enrico Preziosi e Massimiliano Irrati torna il sereno. Genoa – Pescara è stata teatro di un po’ di errori da parte dell’arbitro, tanto che il presidente genoano ha sbottato e poi ha chiesto scusa. Sempre Preziosi ha detto: «Ho sempre portato rispetto alla categoria e agli arbitri, il signor Irrati è incappato in una giornata di luna storta che ci ha penalizzato, altrimenti Zampano, che ha preso la palla con la mano, non sarebbe stato squalificato per due giornate. Tra l’altro il giocatore è stato accusato di comportamento gravemente antisportivo».

PREZIOSI: PACE CON IRRATI – «Benedirei la moviola in campo perché così avremmo due punti in più. Non solo non si avrebbe più la situazione di gol fantasma, ma si eviterebbero risultati cambiati. Non capisco a chi possa dare fastidio una cosa così, non va penalizzato lo spettacolo, può essere utile a fare chiarezza. Non è l’errore di qualcosa visto o non visto, ci sono sbagli che caratterizzano il secondo tempo di Genoa – Pescara. Irrati era in buona fede, a lui stringerò la mano e gli chiederò scusa se avrò detto una parola di troppo. Ai tifosi dico che recupereremo in fretta i due punti su altri campi» ha concluso Preziosi ai microfoni di Sportitalia.