Higuain e il mistero di Natale: il futuro è un rebus

Higuain e il mistero di Natale: il futuro è un rebus
© foto www.imagephotoagency.it

Gonzalo Higuain e il futuro sempre più incerto. Il Pipita deve ritrovare il gol, poi forse farà le valigie

Gonzalo Higuain deve ritrovare la via del gol e poi dovrà decidere cosa fare nei prossimi 6 mesi. Il centravanti del Milan è in crisi e non trova la via del gol da 2 mesi. Oggi sarà ancora una volta titolare in quel di Frosinone ma le brutte prestazioni degli ultimi mesi hanno riacceso le voci del mercato. Il copione sembra essere sempre lo stesso: partenza propositiva, dialogo coi compagni e applausi di incoraggiamento, poi scoramento e nervosismo. Manca la rete che potrebbe riaccendere la scintilla ma gennaio è vicino e il futuro di Gonzalo sembra essere lontano da Milano.

Nei primi mesi in rossonero, società, tecnico e squadra hanno sempre fatto quadrato attorno a Higuain, nelle ultime settimane invece è mancato il supporto, almeno a livello mediatico. I rumors sul possibile mancato riscatto a fine stagione (servirebbero 36 milioni da versare alla Juve, oltre ai 18 pagati per il prestito oneroso) e sulla trattativa con il Chelsea per imbastire il clamoroso scambio con Morata si rincorrono da giorni e non sono mai arrivate secche smentite da parte del club milanista. Contro Frosinone e Spal c’è in ballo il futuro di Gattuso ma anche il futuro di Higuain. Il Pipita ha incrociato i ciociari per 2 volte e ha esultato 5 volte. Il Pipita è atteso da un’altra prova del 9.