Mourinho: «Inter? Arbitri ci davano contro»

© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore del Chelsea fa un salto (polemico) nel passato

Un ritorno al passato: José Mourinho, per la gioia dei tifosi nerazzurri, nel corso di una intervista concessa in Brasile per la presentazione di un libro a lui dedicato, torna anche all’Inter, al fantastico “Triplete” del 2010, finora senza ombra di dubbio il suo trionfo più splendente. L’attuale allenatore del Chelsea, come suo solito un po’ polemico, non ha mancato però di lanciare frecciatine al campionato italiano: la sua Inter era danneggiata dagli arbitri, spiega il portoghese, pizzicato circa il celeberrimo episodio delle manette nel corso della partita contro la Sampdoria diretta da Paolo Tagliavento. Un episodio che Mourinho, anni dopo, ancora ha digerito del tutto e che lo porta a pensare ci fosse qualcosa di strano…

CHELSEA: MOURINHO TORNA AI TEMPI DELL’INTER – «Appena ci concentravamo sulla Champions League, in campionato trovavamo difficoltà: nel 2010 la Roma era forte, ma gli arbitri con noi penso sbagliassero in maniera sistematica – dice Mourinho a Globoesporte . Ad un certo punto allenavo la squadra a giocare sempre in dieci contro undici, ma mi dimenticai di farli allenare in nove contro undici, come quando contro la Sampdoria ce ne mandarono fuori due». Sui singoli: «Wesley Sneijder era un giocatore incredibile, Javier Zanetti un vero capitano e gente come Marco Materazzi ha fatto la storia interista». Infine: «Io non rido mai di fronte a una sconfitta e questo mi rende sempre migliore, ogni sconfitta per me rappresenta l’inizio di un nuovo ciclo di vittorie». Parole che sembrano adatte a questo momento, con il Chelsea che soffre tanto.